La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
From the Balcony (2017)
Insyriated (2017)
On Body and Soul (2017)
Les Fantômes d'Ismaël (2017)
Verano 1993 (2017)
Indivisibili (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Dossier: Educazione cinematografica

EUFORIA di Salonicco: un percorso per far entrare il cinema nelle scuole

di 

EUFORIA di Salonicco: un percorso per far entrare il cinema nelle scuole

- EUFORIA (Cinema Europeo per lo Sviluppo Innovativo del Pubblico) è l’innovativo progetto di educazione cinematografica del Festival Internazionale del Cinema di Salonicco pensato per sostenere l'idea dei film nelle scuole, concentrandosi sugli istituti superiori e offrendo una serie di vantaggi per la formazione cinematografica nei paesi europei. Abbiamo intervistato Maria Papasotiri, Coordinatore di Euforia e capo del Museo del Cinema di Salonicco, e Eirini Delidaki, Project Manager dei Film di Euforia ed educatrice museale, per parlare del progetto. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Come è nata questa idea?
La discussione è partita dal Ministero della Pubblica Istruzione della Grecia a proposito dell'inclusione dell'educazione cinematografica nel curriculum comune delle istituzioni educative greche ed è entrata nel vivo nell'ultimo anno. In questo quadro, l'integrazione dei film nel materiale scolastico come nuovo strumento educativo alternativo e / o come mezzo per trasmettere conoscenze, è diventato un punto fondamentale nell'agenda di ricerca del programma europeo Euforia.

Con l'obiettivo di creare l'infrastruttura necessaria per sostenere e garantire la sostenibilità dell'istruzione cinematografica in Grecia, abbiamo sviluppato un piano d'azione denominato "Film Paths" da realizzarsi grazie a una rete multiculturale. Polonia e Ungheria, gli altri paesi europei che partecipano a questa rete transnazionale, forniscono preziose opinioni, metodi pratici, esperienza e consulenza, mentre riesaminano e ampliano le proprie politiche. L'International Film Festival di Salonicco, che è alla guida, collabora con Partner1, Spoleczna Akademia Nauk – San e Partner 2, Laterna Magica Kulturális és Szolgáltató Kft Oktatási.

Prima di questo progetto avevate già sviluppato qualcosa di simile?
Fondato nel 1997, il Museo del Cinema di Salonicco raccoglie, conserva ed esibisce la cultura e la storia della cinematografia greca. Come ramo di formazione del TIFF, il Museo del Cinema di Salonicco opera sulla base della ricerca, della documentazione e dell'archiviazione attraverso la sua biblioteca e la piattaforma digitale (www.myfestival.gr). Inoltre, gestisce una serie di programmi di educazione cinematografica di successo per gli studenti delle scuole primarie e secondarie e svolge attività comunitarie attraverso proiezioni di alto livello che rendono omaggio ad emblematici registi, generi e cinematografie. Il Museo del Cinema di Salonicco vanta un numero significativo di collaborazioni con organizzazioni culturali e istituzioni educative. Svolge 3-4 programmi educativi al giorno ed è annualmente visitato da circa 17.000 studenti.

In che modo questo progetto è legato alla tua attività principale?
Come detto, il Museo del Cinema di Salonicco gestisce 3-4 programmi educativi al giorno e viene visitato ogni anno da circa 17.000 studenti. In questo contesto, il programma europeo Euforia vuole monitorare e registrare l'impatto globale del piano d'azione per la formazione cinematografica per estenderla in futuro a tutti i livelli di istruzione, ampliando così il pubblico europeo dei film nei paesi partecipanti. Inoltre, uno degli obiettivi principali è quello di integrare tutte le buone pratiche, le linee guida concrete e le informazioni di ricerca derivate dai principali percorsi di azione nel lavoro di base delle organizzazioni operanti nel settore dell'educazione cinematografica informale, raggiungendo nuovi gruppi di destinazione.

Qual'è il nome delle altre istituzioni del consorzio e qual è la loro attività principale?
L'Università Spoleczna Akademia Nauk - SAN di Varsavia offre un corso laurea in Film e Arti Audiovisive che si concentra sulla Direzione e Produzione di Film, Televisione e Pubblicità, Fotografia nei Film, TV & Spot pubblicitari, Recitazione ecc. SAN si impegna a fornire una formazione interna per gli insegnanti attraverso cooperazioni attive con associazioni come NEONEA, l'Associazione per la Promozione della Comunicazione e dell'Educazione Culturale. Attraverso Progetti dell'UE come E-HISTOSAN ha fornito competenze mediatiche ai docenti e agli studenti delle scuole secondarie.

Laterna Magica sviluppa e realizza progetti culturali ed educativi in ​​Ungheria e all'estero. Fornendo consulenza e assistenza, aiuta le istituzioni culturali ed educative a raggiungere i loro obiettivi e ad ampliare le loro attività. L'esperienza di Laterna Magica copre i seguenti campi: sintassi delle applicazioni, formazione di piani d'azione, promozione e realizzazione di progetti, nonché raccolta e diffusione dei risultati. Partner prolifico di varie istituzioni educative e professionali ungheresi, ha sostenuto tra gli altri nel corso degli anni lo sviluppo del curriculum, la crescita pedagogica e l'amministrazione dell'istruzione pubblica. L'organizzatore nazionale del European Home Movies Network Project, che comprende festival del cinema e ricerche condotte in 6 paesi dell'UE, Laterna Magica gestisce anche, in collaborazione con MaNDA, il National Digital Archive & Film Institute ungherese, programmi educativi cinematografici, mostre e progetti di digitalizzazione.

Quali sono gli aspetti principali del progetto legati all'alfabetizzazione cinematografica (ad esempio la circolazione dei film, il quadro metodologico, i workshop con i giovani, ecc.)?
Le principali tematiche di Euforia - European Films For Innovative Audience Development sono:

PERCORSO A, TRACCIARE L’ALFABETIZZAZIONE CINEMATOGRAFICA in Grecia, Polonia e Ungheria: una conferenza di due giorni per insegnanti, educatori, accademici, autorità, responsabili dell'istruzione, psicologi e operatori sociali che discutono lo stato attuale dell'educazione cinematografica nei paesi coinvolti.

PERCORSO B, FILM VAULT: Un catalogo di film online curato che comprende un'ampia gamma di drammi, documentari e corti europei con una base di e-learning e una varietà di supporti didattici.

PERCORSO C, PRESENTAZIONE DEL FILM VAULT E SESSIONI DI FORMAZIONE: Un seminario per introdurre FILM VAULT agli insegnanti della scuola obbligatoria e post-obbligatoria, ai funzionari dell'istruzione statale e agli studiosi. Inoltre, sessioni di formazione studiate per permettere agli insegnanti superiori di familiarizzare con le caratteristiche morfologiche dei film europei e con il loro potenziale pedagogico.

Che cosa include il progetto e quali sono i suoi obiettivi?
Il progetto è legato alle strategie di sviluppo del pubblico. Con l'obiettivo di creare le infrastrutture necessarie per supportare e garantire la sostenibilità dell’educazione cinematografica in Grecia, ci siamo concentrati sullo sviluppo della comprensione critica della cultura cinematografica europea degli educatori e dei giovani, promuovendo la loro partecipazione attiva alla diffusione delle narrazioni cinematografiche europee. Inoltre, ci proponiamo di ricercare, registrare e diffondere all'interno della rete transnazionale, le politiche educative attuali e i programmi scolastici, per proporre congiuntamente metodi grazie ai quali l'uso della narrativa cinematografica europea migliorerà il processo di apprendimento e l'esperienza dei giovani.

Qual è lo scopo del progetto? Se gli studenti sono coinvolti, a che età o livello di scuola è destinato? E perché è stato scelto quell'obiettivo?
Il gruppo destinatario della conferenza Euforia era composto da educatori cinematografici, accademici, autorità, responsabili dell'istruzione e insegnanti dei paesi di destinazione e di tutta Europa. Il Film Vault e il Student Digital Film Project sono destinati solo ai docenti delle scuole secondarie esuperiori e agli studenti di età compresa tra i 12 e i 18 anni.

In che modo il progetto risponde alle esigenze e agli obiettivi della chiamata?

Motivo della chiamata: sviluppo del pubblico.

Azioni di Euforia: gli insegnanti delle scuole secondarie partecipano alla formazione e diventano attivi nella diffusione della narrativa cinematografica europea. Insegnanti e studenti, e tutti gli interessati, possono utilizzare le risorse disponibili attraverso la piattaforma web di Film Vault utilizzando i film europei per approfondire alcune materie scolastiche come storia, sociologia, filosofia ecc.   Questi gruppi possono anche impegnarsi in un dialogo produttivo o commentando i film europei selezionati o proponendo i propri suggerimenti, mentre hanno la possibilità di consultarsi attraverso una rete educativa e scambiare i pensieri, le idee, le pratiche, ecc.

L'esperienza pratica disponibile grazie al progetto Student Digital Film Project fornisce ai partecipanti una solida conoscenza della produzione delle opere audiovisive. Serve inoltre da stimolo per esplorare l'identità europea attraverso lo sviluppo del paesaggio urbano e per impegnarsi con canali e reti di distribuzione europee per mostrare il loro lavoro. In questo modo, inizia a svilupparsi una rete che supporta il cinema e mantiene l'attenzione sui generi e sulle narrazioni del cinema europeo.

In che modo il progetto si inserisce nel dibattito sulla letteratura cinematografica come componente di un più ampio programma di sviluppo dell'audience?
La ricerca condotta, la raccolta dei risultati del piano d'azione e la loro valutazione, nonché la circolazione all'interno della rete transnazionale assisterà le procedure di governo per quanto riguarda l'alfabetizzazione cinematografica e la promozione delle narrazioni cinematografiche europee.

L'integrazione di buone prassi, orientamenti di lavoro concreti e informazioni di ricerca derivanti dai principali percorsi di azione nel lavoro di base delle organizzazioni che operano nel settore dell'educazione informale del film contribuisce a raggiungere nuovi gruppi target.

POLICY

Secondo te, qual è il ruolo dell'alfabetizzazione cinematografica nel quadro più ampio della politica culturale europea?
L'interesse e l'impegno crescente dell'Unione europea nell'alfabetizzazione dei media hanno avuto un forte impatto sui punti di vista e sulle politiche degli amministratori dell'educazione riguardo al potenziale della formazione cinematografica. Tuttavia, in paesi come la Grecia, il ruolo dei film nell'istruzione scolastica è spesso limitato a iniziative isolate e sporadiche. Di conseguenza, i progressi nell'instaurazione e nell'integrazione delle strategie di formazione cinematografica o di educazione cinematografica nel curriculum nazionale della scuola sono state finora piuttosto lente e inefficaci. Il numero di insegnanti scolastici che cercano di accedere al Film Medium e acquisire le competenze per analizzare e comprendere narrazioni cinematografiche per usarle come strumenti pedagogici in aula è aumentato drasticamente negli ultimi anni.

Pensate che l'alfabetizzazione cinematografica sia in connessione con l'industria e la catena del valore del film? Quale pensi che sia il loro ruolo nei processi educativi?
In Grecia l'autorizzazione a proiettare film nelle scuole non è una priorità per l'industria greca e questo èil motivo per cui non esiste una politica a riguardo.  

Nelle scuole greche l'alfabetizzazione cinematografica non è riconosciuta come materia scolastica e di solito il film serve a illustrare altre materie. L'insegnamento dell'alfabetizzazione cinematografica dipende spesso dalle iniziative dei singoli insegnanti.

L'alfabetizzazione cinematografica dovrebbe essere integrata nei programmi scolastici come un modo creativo per cambiare la pratica educativa e migliorare le conoscenze e le abilità di ogni studente.

Come pensi che l'alfabetizzazione cinematografica possa essere promossa in zona UE?
Occorre promuovere l'alfabetizzazione cinematografica attraverso una rete internazionale, in cui i membri dell’Unione europea diffondono attivamente la consapevolezza tra gli insegnanti e le scuole circa l'impatto dei media audiovisivi su bambini e giovani, così come l'importanza di acquisire competenze critiche e creative attraverso l'insegnamento efficace attraverso i film e il cinema.

Noi dovremmo promuovere campagne per insegnanti e genitori che rispondano all'esigenza di giovani studenti di essere istruiti sull’alfabetizzazione cinematografica. Inoltre, i programmi di formazione permanenti per gli insegnanti sono importanti nella stessa prospettiva. L'UE dovrebbe raccomandare a tutti gli Stati membri di implementare programmi di educazione sui media e sui film nelle scuole.

Altri suggerimenti potrebbero includere la promozione dell'istruzione su base non temporanea per gli insegnanti affinché possano diventare utenti preparati e competenti dell'alfabetizzazione cinematografica, delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Inoltre, altre piattaforme educative online come Film Vault dovrebbero essere introdotte con lo stesso obiettivo, mentre le autorizzazioni a trasmettere una selezione di film europei dovrebbero essere messe a disposizione per tutte le scuole su una o più piattaforme online.

(Tradotto da Alessandra Boni)

Newsletter

HFM
Film Business Course
Festival Scope Quinzaine

Follow us on

facebook twitter rss