Thelma (2017)
Nico, 1988 (2017)
The Charmer (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Soleil battant (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Rapporto industria: Digitale

Il numero di schermi digitali in Europa cresce del 70% nel 2008

di 

Il numero di schermi digitali in Europa cresce del 70% nel 2008

- Il cinema digitale continua a guadagnare terreno in Europa. I dati oggi pubblicati da MEDIA Salles, aggiornati al 1° gennaio 2009, mostrano che il numero di schermi digitali dotati di tecnologia DLP Cinema o Sony 4K sono aumentati nel 2008 del 70% raggiungendo un totale di 1.529 unità. L’Osservatorio Europeo dell’Audiovisivo stima che alla fine del 2008 tra il 4 e il 5% del totale degli schermi europei sia stato convertito al digitale. Il numero di sale dotate di almeno uno schermo digitale è salito a 815, crescendo del 48% rispetto al 2007.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Alla fine del 2008 ogni cinema digitale europeo dispone in media di 1,9 schermi digitali, rispetto all’1,6 dell’anno precedente. Ciò indica che gli esercenti tendono in maniera crescente a convertire al digitale più di uno schermo per cinema, allo scopo sia di offrire la presentazione in digitale lungo l’intero ciclo di vita commerciale di un film sia di ottenere una maggiore flessibilità di fronte ai cambiamenti della domanda.

MEDIA Salles conferma anche che il 3D è un fattore chiave nella conversione al digitale. Ciò sembra particolarmente vero per l’Italia dove, secondo quanto apparso nella stampa nazionale specializzata, Viaggio al centro della terra è stato distribuito, a gennaio 2009, in 42 schermi 3D, mentre Mostri contro Alieni è stato proiettato, ad aprile, in un totale di 102 schermi 3D.

Tabella 1 : Cinema e schermi digitali in Europa (al 1° gennaio)

Sulla base del Digital Screen Network – la prima iniziativa pubblica in Europa a supporto della conversione al digitale dei cinema, che ha preso il via nell’autunno del 2005, – il Regno Unito guida ancora il mercato del cinema digitale in Europa con 303 schermi digitali attivi alla fine del 2008. A causa della mancanza di ulteriori finanziamenti pubblici, la crescita degli schermi si è peraltro rallentata, con soltanto 19 nuove installazioni di schermi digitali nel corso del 2008. Al contrario, la Francia sta rapidamente colmando la distanza col Regno Unito, quasi quadruplicando, nel 2008, i suoi schermi digitali, che salgono a quota 253 rispetto ai 66 dell’anno prima.
Questa crescita è dovuta principalmente a CGR, la terza società d’esercizio in Francia, che ha dato il via alla conversione dei suoi circa 400 schermi. Mentre si attende il risultato delle trattative per un piano di finanziamento a supporto della digitalizzazione dei cinema in Germania – il cosiddetto modello 100 – gli esercenti tedeschi sono risultati restii ad investire pesantemente nella conversione, digitalizzando solo ulteriori 10 schermi in tutto l’anno. Ciò ha portato il totale degli schermi digitali tedeschi a 161 unità, collocando la Germania al terzo posto in Europa. Se si guarda alla percentuale degli schermi digitali sul totale delle sale, il Lussemburgo e il Belgio mostrano la più alta densità di installazioni di cinema digitale, con rispettivamente 21 e 98 schermi digitali in funzione alla fine del 2008.

Mentre molti paesi stanno ancora sviluppando piani per supportare la transizione al digitale, lo schema adottato dall’Associazione degli Autori Cinematografici Polacchi per supportare l’installazione di un totale di 300 proiettori digitali nei cinema più piccoli ha contribuito a portare gli schermi digitali a 53 unità, dagli 8 del 2007. In altri paesi, importanti esercenti come Cineplexx Kinobetriebe in Austria o ZON Lusomundo in Portogallo hanno seguito l’esempio di CGR e hanno deciso di dare inizio alla conversione dei loro schermi, spesso in risposta all’interesse del pubblico per le proiezioni in 3D. Come risultato di queste iniziative emerge un significativo aumento dei sistemi di proiezione digitale in Russia (+59), Austria (+49), Italia (+42) e Portogallo (+30) nel corso del 2008.

Tabella 2: Cinema e schermi digitali in Europa (1° gennaio 2008 – 1° gennaio 2009)

Note:
- I dati sono stati raccolti grazie alla collaborazione di MEDIA Salles.
- Per Europa si intendono i 30 paesi in cui MEDIA Salles ha raccolto i dati sul cinema digitale.

 

in questo dossier

Newsletter

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss