Corpo e anima (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
The Nothing Factory (2017)
Soleil battant (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Rapporto industria: Green Film Shooting

Via libera al verde

di 

Via libera al verde

- Quando Baz Luhrmann ha portato sul grande schermo il romanzo di F. Scott Fitzgerald Il grande Gatsby, con Leonardo DiCaprio nei panni del protagonista, è stato come se i ruggenti anni venti stessero festeggiando il loro ritorno. Ma dietro alle scene dominava un altro spirito dei tempi. Bros., leader nei metodi di produzione sostenibile, ha seguito il suo ambizioso approccio alla sostenibilità girando il film in Australia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Per la Warner Bros. le produzioni sostenibili sono molto importanti sia a livello internazionale sia a livello nazionale”, sottolinea Willi Geike, presidente e direttore generale della Warner Bros. Pictures Germany.. “Seguendo il motto passiamo al verde, Time-Warner sostiene da anni gli sforzi dell’azienda che s’impegna a produrre meno rifiuti e ad avviare programmi a efficienza energetica”. Lo studio di Hollywood ha elaborato delle linee guida verdi per pratiche più sostenibili all’interno dell’ufficio di produzione, del sound stage e delle location. Queste linee guida includono la distribuzione digitale di documenti e di quotidiani, luci a LED sul set, compostaggio, riuso e riciclo dei rifiuti.

Inoltre, la Warner Bros.  investe in illuminazione a efficienza energetica, compresa la recente tecnologia LED. L’illuminazione a LED è 85% più efficiente a livello energetico dell’illuminazione tradizionale, produce meno calore (riducendo il bisogno di condizionatori) ed elimina la sostituzione delle lampadine. L’impegno ecologico dell’azienda è di ridurre l’impronta di carbonio lasciata dalla produzione dei film in tutto il mondo.

La pellicola cinematografica Il grande Gatsby è stata la prima produzione americana a seguire le linee guida verdi durante le riprese in Australia, dove le location nei dintorni di Sydney sostituivano Long Island, compresa la meravigliosa villa di Gatsby. Nel 2010, prima che iniziasse la produzione, Jon Romano, direttore della produzione sostenibile della Warner Bros. Pictures, incontrò a Los Angeles la GreenShoot Pacific (GPS), consulenti per la sostenibilità assunti per coordinare le riprese de Il grande Gatsby. Oltre al supporto strategico e logistico, la GreenShoot Pacific ha cercato di istruire il personale con ordini del giorno e di lavorare direttamente con i singoli reparti. La squadra, il servizio di catering, il reparto costumi e altri reparti erano fortemente motivati ad adottare le prassi ecologiche, come lo smaltimento delle lampadine o la separazione dei rifiuti.

“È un pregiudizio credere che ecologico significhi costoso”, sottolinea Jess Conoplia, responsabile commerciale della GreenShoot Pacific di Los Angeles. “È vero, ci vuole del tempo per attuare i cambiamenti o per trovare delle soluzioni, però, una volta entrati nel sistema, questi costi possono essere neutri o positivi”.

Anche lo scrittore/regista/produttore tedesco Michael “Bully” Herbig ha vissuto l’esperienza della sostenibilità. È ricorso all’uso dei metodi di produzione sostenibile per il suo film Buddy [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
, diventando un pioniere della sostenibilità ambientale in Germania. È stato ripagato per il suo impegno: alla Warner Bros. Film Production Division tedesca è stata conferita la Green Shooting Card da parte del Film Förderung Hamburg Schleswig-Holstein (FFHSH). “La Warner Bros. continuerà a sostenere i produttori tedeschi, permettendogli di girare i film in modo sostenibile e consapevoli dei costi“, conclude Geike.

Foto: Il grande Gatsby

©Green Film Shooting

 

Newsletter

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss