Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione: A Trip

email print share on facebook share on twitter share on google+

Adulti ma non troppo

di 

- Ricordi e segreti di tre vecchi amici di liceo in viaggio sulle strade slovene. Un road-movie ricco di inventiva e pluripremiato.

Recensione: A Trip

Se si volesse parlare della vera scoperta dell'edizione di quest’anno del Sarajevo Film Festival, non si potrebbe fare a meno di citare A Trip [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nejc Gazvoda. Questo film on the road a basso costo, con solo tre protagonisti, utilizza un’ambientazione semplice per raccontare una storia toccante in cui sono trattati temi come la giovinezza, l’amicizia, l’amore, il passaggio all’età adulta, con qualche tocco di politica, riuscendo a catturare l’atmosfera della moderna Slovenia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sette anni dopo la fine del liceo, tre migliori amici si riuniscono per fare un vero e proprio viaggio della memoria: decidono infatti di viaggiare in tutta la Slovenia, ripercorrendo il proprio passato comune. Il film si apre con una sequenza girata a mano: Gregor (Jure Henigman) fa volare un aquilone in un campo che costeggia la strada, mentre Ziva (Nina Rakovec) e Andrej (Luka Cimprič) lo stanno andando a prendere. Man mano si scopre di più sulla vita dei personaggi: Gregor, dall’aspetto coriaceo, è a casa in licenza dopo un periodo trascorso con l’esercito in Afghanistan, la bella e vivace Ziva si sta preparando a proseguire i suoi studi all’estero (nonostante la sua reticenza a parlarne desti qualche sospetto), Andrej, paffutello, allegro e gay, non sta combinando molto, perché troppo intelligente per riuscire a sostenere gli studi universitari o un normale lavoro.

La storia si sviluppa attraverso dialoghi scritti con maestria, mentre segreti del passato (e del presente) vengono lentamente a galla, delineando quello che a prima vista sembrerebbe una normale scorribanda di tre ragazzi che si stanno affacciando all’età adulta. Gazvoda, lui stesso di soli 26 anni, riesce a tratteggiare con precisione i tre personaggi, senza mai cadere in facili stereotipi.

I tre personaggi sono complementari fra loro: l’idea che fossero migliori amici al liceo è assolutamente plausibile e naturale, così come l’attrazione continua tra Gregor e Ziva. Il passaggio difficile (e, a volte, non voluto) da una fase della vita all’altra è raccontato in modo convincente e discreto. Gregor ha accettato la realtà dell’età adulta e sta "facendo il suo lavoro in Afghanistan", nonostante sia palesemente meno sicuro di sé rispetto a quanto dice, mentre Andrej comprende che ad un certo punto dovrà conformarsi alle aspettative della società e del suo ambiente, ma deve lottare contro il cinismo. Dal canto suo, Živa è alle prese con problemi molto più seri, come si scoprirà in seguito.

I tre attori sono il punto di forza del film. Rakovec esprime una vasta gamma di emozioni, passando dalla fragilità alla forza e viceversa. Heningman interpreta questo soldato non così duro adottando con grande sensibilità, adottando un basso profilo. Cimprič è il motore del trio, con il suo flusso ininterrotto di battute politicamente scorrette e osservazioni ciniche, fino alla scena centrale in cui si libera della sua corazza dando libero sfogo alle proprie emozioni.

Gazvoda utilizza al meglio gli ambienti e la cinepresa Canon 7D evo PL54 (di cui si occupa Marko Brdar, che ha collaborato anche Dad [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Vlado Škafar
intervista: Vlado Škafar
scheda film
]
di Vlado Skafar): un elemento importante, se si pensa che buona parte dell’azione si svolge in macchina. Il regista riesce a trasformare in un vantaggio lo spazio ristretto e le riprese delle bellezze naturali slovene consentono di conferire al film un maggior respiro nei momenti cruciali. La musica del duo New Wave Syria sposa perfettamente il montaggio inventivo di Gazvoda e Janez Lapajne.

Prodotto dalla Perfo, società con sede a Lubiana, per un budget di soli 180.000 euro, A Trip è un’opera davvero originale.

titolo internazionale: A Trip
titolo originale: Izlet
paese: Slovenia
rivenditore estero: Insomnia World Sales
anno: 2011
regia: Nejc Gazvoda
sceneggiatura: Nejc Gazvoda
cast: Luka Cimprič, Jure Henigman, Nina Rakovec
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

ArteKino

Newsletter

Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01