Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione

email print share on facebook share on twitter share on google+

Kiki & i segreti del sesso: viva il sesso!

di 

- Il terzo film di Paco León da regista è una commedia drammatica che si concentra sui diversi modi, tutti rispettabili, di goderci la nostra sessualità

Recensione
Belén Cuesta in Kiki, Love to Love

Paco León non intende educare né indottrinare, ma rivendicare il sesso come realizzazione personale, evoluzione gioiosa, consolidamento amoroso e ottimo modo per conoscere meglio se stessi. Questo è il motore di Kiki & i segreti del sesso [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Paco León
scheda film
]
(Kiki, el amor se hace), suo terzo film da regista dopo il successo di Carmina o revienta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(pluripremiato e presentato in tutte le possibili vetrine, che ha rivoluzionato l'industria audiovisiva spagnola quattro anni fa) e del suo sequel, Carmina y amén [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, entrambi con protagoniste la madre -Carmina Barrios- e la sorella, María León. In questa nuova avventura cinematografica, P.L. porta un colpo di scena: "le sue ragazze" non compaiono, ma lo fa con un ruolo degno, e non è un progetto personale come i precedenti, ma un compito: adattare il film australiano The Little Death, scritto, interpretato e diretto da Josh Lawson -i cui diritti li detiene la casa di produzione spagnola Vértigo Films- allo spirito, all'umorismo e alla sensibilità non solo del pubblico spagnolo ed europeo, ma del protagonista delle sue commedie come Tres bodas de más [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Javier Ruiz Caldera
scheda film
]
o Embarazados [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Obbediente, Leon l'ha fatto molto suo. Ha cambiato alcuni aspetti dell'argomento, ha chiamato amici come Alexandra Jiménez, ha beneficiato della presenza di Natalia de Molina (recente Goya per Techo y comida [+leggi anche:
trailer
intervista: Juan Miguel del Castillo
scheda film
]
) e si è assicurato la credibilità dei dettagli più delicati della sceneggiatura -che ha scritto con Fernando Pérez - nella solvibilità interpretativa di Candela Peña, Luis Bermejo e Luis Callejo. Essi -e Álex García, Ana Katz, Mari Paz Sayago e Belén Cuesta, attrice che interpreta il miglior personaggio del film, confermandosi come talento da tenere molto in considerazione fin da adesso- interpretano, nell'arco di cinque storie che si intersecano nella scena finale (durante la vivace, estiva e allegra verbena de la Paloma di Madrid) alcune persone affette da conflitti sessuali: sono eccitate da situazioni non esattamente standard (e lo tengono segreto).

Così, una si eccita vedendo il suo uomo che piange; ad un'altra il pericolo dà adrenalina e ad una coppia piace provare cose nuove, compresa la visita a un affollato club del sesso. León, che ha dimostrato di non conoscere confini, trasmette questo stesso messaggio allo spettatore e lo invita a godere della pluralità. Le sue cinque trame, nelle quali si mescola, in sottile equilibrio, il dramma con l'umorismo (come succede nella vita stessa) e il crudele con l'assurdo, presentano i personaggi che si cercano ancora, lottando per mantenere le loro unioni sentimentali o facendo l'indicibile per amore dell'altro. Perché l'amore non solo si sente, ma si fa, e in mille modi: le perversioni sessuali sono centinaia e solo alcune di esse vengono descritte con tolleranza e disinvoltura in Kiki...

Da alcuni momenti in forma di collage con animali in atteggiamenti giocosi a una costante presenza della vegetazione e della frutta nelle scene (e nella locandina del film), oltre ad una colonna sonora piena di canzoni con reminiscenze tropicali e latine, tutto il film, epidermico e bianco, trasuda sesso, ma poco torbido: la luce e il colore inondano i fotogrammi di un film che cerca di rallegrare l'animo dello spettatore, facendolo sentire bene, invitandolo ad accettarsi gettando le armi, evitando repressioni e uscendo dal cinema con voglia di... potete immaginare.

Kiki, Love to Love è prodotto da Vértigo Films, con la partecipazione di Mediaset España, e la collaborazione di ICAA. Wild Bunch gestirà le vendite internazionali. 

(Tradotto dallo spagnolo)

photogallery

titolo internazionale: Kiki, Love to Love
titolo originale: Kiki, el amor se hace
paese: Spagna
rivenditore estero: Wild Bunch
anno: 2016
regia: Paco León
sceneggiatura: Paco León, Josh Lawson, Fernando Pérez
cast: Paco León, Candela Peña, Álex García, Natalia de Molina, David Mora, Belén Cuesta, Luis Callejo, Luis Bermejo, Alexandra Jiménez

premi/partecipazioni principali

Toulouse Cinespaña Film Festival 2016 
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

Newsletter

Seneca's Day Lithuania
Home Sweet Home