Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
Out (2017)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Shooting Stars 2016

Ogni anno l’EFP riunisce una prestigiosa giuria di professionisti dell'industria cinematografica, che sceglie le nuove Shooting Stars, 10 giovani attori e attrici il cui talento e potenziale dimostrato con le loro performance ne fanno gli interpreti più promettenti di tutta Europa. Ognuno di questi talenti ha concesso un'intervista a Cineuropa durante la Berlinale.

(Interviste in inglese)

MARTHA CANGA ANTONIO (Belgio)

Martha da Rosa Canga Antonio è stata scelta tra 450 ragazze che avevano fatto il provino per il ruolo di Mavela, la protagonista quindicenne del secondo lungometraggio di Adil El Arbi e Bilall Fallah, Black. Durante l’anteprima del film a Toronto, Indiewire l'ha descritta come "uno dei nove nuovi talenti da non perdere di vista" per la sua interpretazione di un'adolescente che s'innamora follemente di un ragazzo appartenente a una gang rivale, in un film che rivisita Romeo e Giulietta di Shakespeare.

ATLI ÓSKAR FJALARSSON (Islanda)

A 12 anni, Atli Óskar Fjalarsson  ha iniziato a fare qualche doppiaggio di cartoni animati e film durante le vacanze, che due anni dopo l'ha portato ad avere un ruolo in 2 Birds, il premiato cortometraggio di Rúnar Rúnarsson. Ha poi recitato nel suo primo lungometraggio, Jitters di Baldvin Z, prima di proseguire con delle apparizioni in altri film, trasmissioni televisive e cortometraggi. Atli - che studia arte drammatica a Los Angeles - ha ritrovato Rúnarsson interpretando Ari, un adolescente ansioso, nel secondo lungometraggio del regista, Sparrows, proiettato in anteprima a Toronto lo scorso settembre.

JELLA HAASE (Germania)

Jella Haase ha fatto il suo debutto come attrice al cinema ottenendo il ruolo da protagonista nei film Lollipop Monster e Kriegerin, entrambi le hanno permesso di vincere un Premio del film bavarese nella categoria miglior promessa femminile nel 2012. Si è poi fatta conoscere da milioni di cinefili interpretando Chantal, liceale ribelle, nei film Fuck you, prof  di Bora Dagtekin, che le ha permesso di essere nominata nella categoria migliore attrice non protagonista ai Premi del cinema tedesco nel 2014. Jella è attualmente nel cast di 4Kings di Theresa von Eltz, del lungometraggio svedese Young Sophie Bell e nel cast della serie televisiva internazionale The Team.

LOU DE LAÂGE (Francia)

Due volte nominata ai César francesi nella categoria miglior promessa femminile per le sue performance in Jappeloup di Christian Duguay e Respire di Mélanie LaurentLou de Laâge recita a fianco di Juliette Binoche in L’attesa, opera prima di Piero Messina, ex assistente di Paolo Sorrentino, proiettato in anteprima lo scorso anno in competizione alla Mostra di Venezia. È stata scelta anche per interpretare il ruolo principale nella coproduzione franco-polacca Les Innocentes di Anne Fontaine, film in cui interpreta una giovane dottoressa della Croce Rossa. Les Innocentes è stato proiettato in anteprima al Festival del film di Sundance a gennaio 2016.

TIHANA LAZOVIC (Croazia)

Diplomata all'Accademia d'arte drammatica di Zagabria, Tihana Lazovic ha vinto il Premio Golden Arena come migliore attrice al Festival del film di Pola nel 2015 e il Premio come migliore attrice al Festival del film di Cottbus, per il suo ruolo nelle tre storie del film Sole alto di Dalibor Matanic. Dopo aver fatto il suo debutto sugli schermi nella commedia Padre vostro di Vinko Brešan, ha interpretato la protagonista in Hush di Lukas Nola, performance acclamata dalla critica, che le è valsa un premio nella categoria miglior attrice a Pola. Oltre al cinema, Tihana recita anche in teatro, è la voce principale del gruppo One, Two, Trio and Tihana Lazovic.

KACEY MOTTET KLEIN (Svizzera)

Kacey Mottet Klein ha debuttato come attore nel film Home di Ursula Meier, grazie al quale ha vinto un Premio del cinema svizzero nella categoria miglior promessa.  A questo sono seguiti un Premio del cinema svizzero nella categoria miglior attore e una nomination al César per il suo ruolo in Sister della Meier. Si è fatto conoscere dal pubblico francese interpretando il giovane Serge Gainsbourg nel film Gainsbourg. A 16 anni, Kacey ha deciso di concentrarsi sulla sua carriera d'attore e ha recitato come protagonista nei film di Guillaume SenezChristine Carrière e André Téchiné.

DAPHNÉ PATAKIA (Grecia)

Daphné Patakia si è diplomata al Teatro nazionale greco nel 2013, prima di recitare in numerose e importanti pièce teatrali in Grecia. È conosciuta per il suo ruolo nel film Interruption di Yorgos Zois, proiettato in anteprima nella sezione Orizzonti dell'edizione 2015 della Mostra di Venezia. Dopo il suo debutto sugli schermi, ha ottenuto il ruolo principale come membro di una gang nel nuovo film di Constantine Giannaris, Spring Awakening (attualmente in post-produzione) e un ruolo secondario da prostituta nel prossimo lungometraggio di Alexandros Voulgaris, Nima. Attualmente Daphné vive e lavora a Parigi.

SARA SERRAIOCCO (Italia)

Sara Serraiocco è nata a Pescara, dove si è dedicata alla sua passione per la danza e il cinema già in tenera età. Si è poi trasferita a Roma, dove ha seguito dei corsi al prestigioso Centro sperimentale di cinematografia, dopo aver finito la scuola. Un'apparizione nella serie televisiva R.I.S. Delitti imperfetti  le ha permesso di aggiudicarsi il ruolo principale nel film Salvo, uscito nel 2013 e applaudito dalla critica. La sua performance nel ruolo di Rita, una ragazza cieca, le ha permesso di vincere numerosi premi prestigiosi in Italia, tra cui il Globo d'oro attribuito dalla stampa straniera alla migliore attrice, e il Nastro d'argento come giovane attrice dell'anno. Nel 2014 è stata scelta dalla regista Liliana Cavani per interpretare Chiara d'Assisi nella miniserie Francesco. Infine, ha ottenuto il ruolo principale in due film nel 2015: Accabadora di Enrico Pau e La ragazza del mondo di Marco Danieli.

REINOUT SCHOLTEN VAN ASCHAT (Paesi Bassi)

Dipolmato alla Scuola d'arte drammatica di Maastricht, Reinout Scholten van Aschat ha ricevuto il Vitello d'oro al miglior attore neerlandese nel 2011 per il suo ruolo in The Heineken Kidnapping di Maarten Treurniet. Ha recitato anche, tra gli altri, in Borgman di Alex van Warmerdam, nel film biografico per la televisione Johan - Soccer Messiah e in Beyond Sleep di Boudewijn Koole. Oltre alla sua carriera nel cinema, è membro della compagnia permanente del Teatro nazionale dei Paesi Bassi e fa parte dei fondatori del collettivo del teatro Lars Doberman.

MARÍA VALVERDE (Spagna)

María Valverde ha vinto il premio Goya come miglior promessa femminile in Spagna per il suo debutto sugli schermi nel ruolo di protagonista nel film The Weakness of the Bolshevik di Manuel Martin Cuenca, uscito nel 2002; ha poi recitato in altri film, sia in Spagna sia all'estero. Il primo film in inglese in cui ha recitato è Cracks di Jordan Scott, uscito nel 2008. Ha interpretato la moglie di Mosè nel film Exodus di Ridley Scott, uscito nel 2014, e nel 2015 ha avuto uno dei ruoli principali in Ali and Nino di Asif Kapadia, un adattamento del romanzo di successo di Kurban Said, la cui storia di svolge in Azerbaijan.  

Gijon_Home
Odessa site
Film Business Course

Follow us on

facebook twitter rss

Newsletter