The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CINÉMAMED 2013

email print share on facebook share on twitter share on google+

Peace After Marriage: jihad sessuale e conflitto israelo-palestinese a New York

di 

- La commedia cosmopolita del regista giordano-americano Ghazi Albuliwi ha aperto venerdì il Festival del cinema mediterraneo di Bruxelles

Peace After Marriage: jihad sessuale e conflitto israelo-palestinese a New York

Dopo aver ricevuto recentemente il Premio del pubblico al festival Cinemed a Montpellier, la commedia cosmopolita del regista giordano-americano Ghazi Albuliwi, Peace after Marriage [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
, ha aperto venerdì il Festival del cinema mediterraneo di Bruxelles.

Peace after Marriage, chiamato anche Only in New York, è la storia della ricerca d'amore di Arafat (Ghazi Albuliwi), trentenne arabo di origine palestinese che abita a New York. Vive con i suoi genitori (Hiam Abbas e Hany Kamal) che lo vogliono vedere sposato e tentano di forzare il destino combinandogli incontri. Lui è disperato e si consola con bambole gonfiabili e siti per adulti che sono diventati un'ossessione di cui non può fare a meno. Decide di riprendersi e, su consiglio di un amico (Thom Bishops), stipula un matrimonio bianco che gli permetterà di conquistare la sua indipendenza, di guadagnare qualche soldo e – forse – concludere finalmente con una donna. Ma la fortunata eletta (Einat Tubi) è ebrea israeliana, e lo scontro fra culture e famiglie sarà più difficile del previsto…

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Con il suo secondo lungometraggio dopo West Bank Brooklyn nel 2002, Ghazi Albuliwi vince la scommessa di far ridere lo spettatore prendendosi sottilmente gioco del politicamente corretto ("E' la prima volta che lo sperma di un palestinese causa dei morti in Israele", commenta Arafat) e dei cliché newyorkesi, palestinesi, israeliani e arabi. Questa coproduzione Francia-Turchia-Stati Uniti è un cocktail esplosivo che potrebbe fare del regista e attore Ghazi Albuliwi il Woody Allen palestinese, come afferma il giornale israeliano Hareetz. E potrebbe anche far vedere il conflitto israelo-palestinese con un altro occhio: "Sono a favore di una jihad sessuale. Penso che ci dovrebbero essere grandi orge tra arabi ed ebrei", dichiarava il regista alla prima del film al festival di Abu Dhabi…

Prodotto da Good Lap Production e Peace After Marriage LLC, Peace After Marriage è in corsa per diverse ricompense tra cui il Premio della giuria, il Premio del pubblico e il Premio Cineuropa, e continuerà prossimamente la sua tournée dei festival internazionali.

(Tradotto dal francese)

Leggi anche

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home