Rester vertical (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Belle Dormant (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Anticipo sugli incassi per L’ennemi invisible di Jonathan Littell

di 

- Il CNC sosterrà il documentario dell’autore delle "Benevole". Anticipi anche per Sylvain Desclous, Maud Alpi, Rachel Lang e Fejtia Deliba

Anticipo sugli incassi per L’ennemi invisible di Jonathan Littell
Jonathan Littell

Cinque progetti di lungometraggi sono stati selezionati nella quinta e ultima edizione 2013 del primo collegio di acconto sugli utili del Centro Nazionale del Cinema e dell’animazione (CNC). Tra essi ricordiamo il progetto documentario L’ennemi invisible [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jonathan Littell, scrittore franco-americano vincitore del Prix Goncourt nel 2006 con il grande successo editoriale Le benevole. Il film, in linea con le precedenti inchieste sulle atrocità commesse nella Repubblica Democratica del Congo, è prodotto da Jean-Marc Giri per Veiller de Nuit. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Anticipo sugli incassi anche per Vendeur [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sylvain Desclous, prodotto da Florence Borelly per Sésame Films. Il regista, che si era fatto notare con il suo corto Le Monde à l’envers (presentato nel 2012 su My French Film Festival), ha scritto la sceneggiatura del suo primo lungometraggio con Olivier Lorelle. Il protagonista Serge, 55 anni, è uno dei migliori venditori di Francia: passa al setaccio zone commerciali e grandi magazzini e ha sacrificato tutto per la sua carriera, anche il figlio con cui ora ha una relazione complicata. Quest’ultimo ha messo su un ristorante e si trova in gravi difficoltà economiche e chiede aiuto al padre. Non gli chiede dei soldi, ma un lavoro. Come venditore. Dopo aver cercato di dissuaderlo in tutti i modi Serge finisce per accettare.

Tra i progetti che riceveranno il sostegno del CNC ci sono anche 3 lungometraggi di 3 registe. Il primo è Gorge Coeur Ventre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Maud Alpi (scritto con Baptiste Boulba-Ghigna), prodotto da Mathieu Bompoint per Mezzanine Films che aveva già prodotto i tre ultimi corti della regista: Nice  (che aveva partecipato alla Quinzaine des réalisateurs nel 2009), Lucas e Courir (in competizione nazionale a Clermont-Ferrand nel 2008 e nel 2012).

Anche Seule comme une baignoire di Rachel Lang ha convinto il CNC. Questo primo lungometraggio, sceneggiato dalla regista, completerà una trilogia iniziata con i corti Pour toi je ferai bataille (Pardo d’argento a Locarno nel 2010) e Les navets blancs empêchent de dormir (2011). Questa volta la protagonista Ana, 24 anni, decide all’improvviso, al terme di un lavoro che detesta in Belgio, di non tornare subito a Londra, dove vive, ma di partire per un soggiorno estivo a Stasburgo, sua città natale. A capo della produzione c’è Jérémy Forni per ChevalDeuxTrois.

Infine riceverà un anticipo sugli incassi anche D'une pierre deux coups [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Fejra Deliba, che ha scritto una sceneggiatura che esplora gli shock culturali e la storia familiare, lasciando trasparire in filigrana la guerra d’Algeria. Il protagonista, una madre magrebina tradizionale che vive in Francia, oltrepassa per la prima volta in vita sua i confini del quartiere dove vive e decide di partire (a gran sorpresa) con un’amica per ritrovare la sua prima datrice di lavoro in Algeria. Il progetto sarà prodotto da Thierry Lenouvel per  Ciné Sud Promotion.

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250