Les Gardiennes (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Beauty and the Dogs (2017)
L'insulto (2017)
Makala (2017)
Winter Brothers (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROTTERDAM 2014

email print share on facebook share on twitter share on google+

Un festival senza frontiere: IFFR! Live

di 

- L’IFFR lancia una nuova audace iniziativa che punta a portare i film del festival negli altri paesi europei contemporaneamente

Un festival senza frontiere: IFFR! Live

L’era digitale ha completamente rivoluzionato l’industria cinematografica, e bisogna agire di conseguenza. L’International Film Festival di Rotterdam (IFFR) ne è consapevole e per questo motivo ha proposto un’audace iniziativa di distribuzione IFFR! Live, che dovrebbe essere una buona risposta al ciclone digitale a partire dall’edizione 2015.

IFFR! Live, creato dal festival in collaborazione con le compagnie di distribuzione e vendita internazionale Fortissimo Films, TrustNordisk e Doc & Film International, selezionerà tra cinque e nove film europei fuori dalla competizione ufficiale che saranno proiettati in diverse sale un po’ ovunque in Europa, insieme al live stream dei dibattiti con il cast e l’equipe ai quali il pubblico potrà partecipare grazie a dei servizi online tipo Twitter.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Al giorno d’oggi un film deve poter offrire più che una semplice proiezione”, afferma il direttore artistico dell’IFFR Rutger Wolfson, convinto che questo tipo di evento darà al pubblico un ruolo esclusivo ed eccitante.

Peter Buckingham, a capo della distribuzione dell’UK Film Council, ha spiegato che l’aumento di audience dei film di finzione televisivi è da ricondurre alla quantità limitata, mentre a un festival vengono presentati moltissimi film.

La scelta di una selezione limitata di film è stata spalleggiata da Nelleke Driesen  di Fortissimo Films, Susan Wendt di TrustNordisk e Daniela Estner di Doc & Film International. “Contiamo sulle nostre esperienze nella distribuzione e nelle vendite” ci ha detto Estner, la quale insiste che i film debbano essere selezionati in base alla loro attrattiva internazionale, sia per il pubblico che per i mercati.

Adottare questo tipo di atteggiamento nei confronti della distribuzione digitale suscita ancora reazioni scettiche, ma la realtà sta cambiando, come sostiene il produttore Tom Dercourt, che ha avviato un’iniziativa simile, La Septième Salle che sta già producendo ottimi risultati in Francia.

IFFR Live! punta poi a far uscire i film selezionati o sui canali di distribuzione tradizionali o in VOD e sui servizi televisivi a pagamento (l’UPC olandese sarebbe già interessato), trasformando così il festival in qualcosa in più che un semplice trampolino di lancio promozionale.

(Tradotto dall'inglese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss