American Honey (2016)
Un padre, una figlia (2016)
Il più grande sogno (2016)
King of the Belgians (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
The Ornithologist (2016)
La ragazza senza nome (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Irlanda

email print share on facebook share on twitter share on google+

Simon Fitzmaurice gira My Name is Emily

di 

- Il regista affronta la malattia del motoneurone per realizzare il suo primo lungometraggio

Simon Fitzmaurice gira My Name is Emily
Simon Fitzmaurice

Simon Fitzmaurice ha dato avvio alle riprese del suo primo lungometraggio, My Name is Emily. A Fitzmaurice è stata diagnosticata una malattia del motoneurone nel 2008, poco dopo la proiezione del suo corto The Sound Of People al Sundance Film Festival. Ormai completamente paralizzato, il regista ha scritto la sceneggiatura del film, così come il bestseller It’s Not Yet Dark, al computer, grazie a un programma di riconoscimento del movimento dell'iride.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Il film tratta di una ragazza di sedici anni che fugge dalla casa adottiva e, con l'aiuto di un ragazzo innamorato di lei, si mette alla ricerca del padre, uno scrittore internato in un istituto psichiatrico. All'interno del cast figurano Evanna Lynch (dai film di Harry Potter), Michael Smiley (Kill List [+leggi anche:
trailer
intervista: Ben Wheatley
scheda film
]
) e il debuttante George Webster.

La produzione è affidata alle compagnie irlandesi Newgrange Pictures e Kennedy Films, con finanziamenti dell'Irish Film Board, della Broadcasting Authority of Ireland, di TV3 e degli incentivi fiscali irlandesi, e con fondi di co-produzione da Svezia e Norvegia. I produttori irlandesi hanno anche promosso una campagna di raccolta fondi che ha fruttato più di 100.000€. 

Fitzmaurice ha dichiarato: “La realizzazione di questo film è frutto di un grosso carico di lavoro e passione da parte dei miei fantastici produttori. Per quanto mi riguarda, vale ogni singolo sforzo fatto per recarmi sul set nell'occhio del ciclone.”

Lynch ha dichiarato: “Simon è una persona incredibile e affronta sfide con cui nessun regista ha mai dovuto confrontarsi prima. È davvero stupefacente trovarsi nel vivo di questa esperienza.”

(Tradotto dall'inglese)

CNC conférence 6 decembre
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs