Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
Out (2017)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Repubblica Ceca

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il più grande festival di documentari dell'Europa Centrale si apre a Jihlava

di 

- Cinquantasette anteprime mondiali, internazionali ed europee saranno al Jihlava International Documentary Film Festival

Il più grande festival di documentari dell'Europa Centrale si apre a Jihlava

La 18^ edizione del Jihlava International Documentary Film Festival, maggiore festival di documentari dell'Europa Centrale, si apre il 23 ottobre per chiudere il 28. Jihlava, la più vecchia città mineraria della Repubblica Ceca, darà il benvenuto a 200 film da 42 paesi, e i programmatori del festival hanno preparato 57 anteprime mondiali, internazionali ed europee. “Il festival di quest'anno è un vero tributo alla scena cinematografica artistica e indipendente. Il tributo si terrà alla presenza di ospiti speciali come Kidlat Tahimik (ovvero ‘Luce Tranquilla’), fondatore del cinema indipendente filippino (i suoi film degli anni '70 furono definiti da Werner Herzog tra i più liberi dell'epoca) e del regista cinese Wang Bing, vincitore in festival come Venezia, Rotterdam, Yamagata e Marsiglia", ha commentato il direttore del festival Marek Hovorka.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il concorso Czech Joy presenta documentari domestici su vari temi. L'atteso Daniel’s World di Veronika Lišková, ritratto umano di uno studente 25enne di lettere e pedofilo, è in concorso accanto alla storia del talentuoso filmmaker Jan Gogola Jr di un ex impiegato del Governo con la passione per l'ornitologia, František of His Own Kind; con il collettivo Gottland, diretto da vari documentaristi emergenti e tratto dal libro omonimo di Mariusz Szczygieł; Lean a Ladder Against Heaven, secondo film di quest'anno sul prete slovacco Marián Kuffa e di come aiuta ex carcerati, tossicodipendente e senzatetto (il primo è stato realizzato dal documentarista slovacco Ladislav Kaboš col titolo All My Children) e uno sguardo a Pavel Wonka, noto dissidente, anticomunista e ultimo prigioniero politico ceco morto in una prigione comunista in Pavel Wonka Commits to Cooperate.

Tra le altre sezioni competitive ci sono Opus Bonum, incentrato sui documentari migliori nelle diverse tendenze mondiali, Between the Seas, focus sui paesi dell'Europa centro-orientale, First Lights, per filmmaker emergenti; Fascinations, sul cinema sperimentale e Short Joy, una selezione del meglio dei cortometraggi documentari europei. Le retrospettive sono dedicate al filippino Kidlat Tahimik, ad Alain Resnais, con opere presentate solo poche volte in Francia, e al creatore dei famosi saggi Koyaanisqatsi, Powaqqatsi e Naqoyqatsi, Godfrey Reggio, che riceverà anche un Premio per il Contributo al Cinema Mondiale.

Jihlava presenta anche un ricco programma per l'industria, che si aprirà con Emerging Producers, terza edizione del progetto promozionale e formativo per produttori di documentari; Inspiration Forum, quarta edizione di un progetto unico per la scoperta di nuovi temi documentari; Festival Identity, piattaforma per rappresentanti di festival e Visegrad Accelerator, piattaforma creativa di Visegrad per lo sviluppo di attività cinematografiche destinate a professionisti, critici e rappresentanti di fondi e festival cinematografici. Jihlava è partner anche di East Silver Market, che supporta produttori e distributori dall'Europa Centrale e Orientale, con oltre 270 documentari. 

(Tradotto dall'inglese)

Emilia Romagna_site IT
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss