A Ciambra (2017)
Happy End (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
120 battements par minute (2017)
The Square (2017)
Le Redoutable (2017)
Jupiter's Moon (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Polonia

email print share on facebook share on twitter share on google+

I russi dominano a Camerimage

di 

- Leviathan si aggiudica il Grand Prix e Hardkor Disko di Krzysztof Skonieczny trionfa nella sezione polacca

I russi dominano a Camerimage
Leviathan di Andreï Zviaguintsev

La giuria della competizione ufficiale della 22ma edizione di Camerimage, presieduta da Roland Joffé, ha attribuito il Grand Prix (Golden Frog) a Leviathan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Andreï Zviaguintsev, associato al suo direttore della fotografia Mikhail Krichman. La Russia è particolarmente celebrata quest’anno nel palmarès dell’evento polacco dedicato ai direttori della fotografia giacché Blood di Alina Rudnitskaya (immagini firmate da Yura Gautsel e Sergei Maksimov) ha vinto la categoria documentari.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La Silver Frog è andata a Omar del regista olando-palestinese Hany Abu-Assad (capo operatore Ehab Assal), mentre Mommy del canadese Xavier Dolan (immagini di André Turpin) si è aggiudicato la Bronze Frog.

Nella sezione dei film polacchi, la giuria presieduta da Caleb Deschanel ha consacrato Hardkor Disko [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Krzysztof Skonieczny
scheda film
]
di Krzysztof Skonieczny (direttore della fotografia: Kacper Fertacz).

I premi assegnati ai migliori esordienti sono andati al direttore della fotografia danese Niels Thastum (per When Animals Dream [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jonas Alexander Arnby
scheda film
]
del suo connazionale Jonas Alexander Arnby) e al regista Naji Abu Nowar per Theeb [+leggi anche:
trailer
intervista: Naji Abu Nowar
scheda film
]
(immagini di Wolfgang Thaler – coproduzione tra Giordania, Emirati Arabi Uniti, Qatar e Regno Unito).

La sezione dei film in 3D ha ricompensato The Young and Prodigious T.S. Spivet [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
del francese Jean-Pierre Jeunet (immagini di Thomas Hardmeier) e il documentario Beyond the Edge della cineasta neozelandese Leanne Pooley (capo operatore: Richard Bluck).

(Tradotto dal francese)

Cannes NEXT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Italian Pavilion Cannes