Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

USCITE Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Waste Land e Je suis à toi illustrano la diversità del cinema belga

di 

- Escono oggi due film di autori belgi scoperti all’ultimo festival di Gand, oltre a una coproduzione prestigiosa da non perdere

Waste Land e Je suis à toi illustrano la diversità del cinema belga
Waste Land di Pieter Van Hees

Con Waste Land [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Pieter Van Hees
scheda film
]
, Pieter Van Hees propone un’immersione nelle acque torbide della Bruxelles sotterranea, guidati da Léo (un intenso e inquietante Jérémie Rénier), ispettore della squadra anticrimine, che all’alba di una paternità che potrebbe rischiarare le sue tenebre interiori, si lascia trasportare nelle profondità di un caso di omicidio sullo sfondo di wrestling e stregoneria. Preso dai misteri di Matongé, il quartiere congolese di Bruxelles, l’uomo va alla deriva, allontanandosi da sua moglie e scavando il solco di un Belgio ossessionato dal suo passato coloniale. Waste Land è il terzo capitolo di una trilogia intitolata Anatomy of Love & Pain. Van Hees regala una variazione visivamente ispirata al cinema noir, sostenuta da una colonna sonora seria ed efficace. Se il personaggio di Léo tende ad accumulare i traumi iniziali, Waste Land testimonia la vera virtuosità di Van Hees. Il film, prodotto da Epidemic, è distribuito da O’Brother in una mezza dozzina di sale sia a Bruxelles che nelle Fiandre e in Vallonia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Altro film belga in cartellone, Je suis à toi [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: David Lambert
scheda film
]
, secondo lungometraggio di David Lambert, svelato l’estate scorsa a Karlovy Vary, da cui è ripartito con il Premio della miglior interpretazione. Il film segue il percorso di Lucas (Nahuel Perez Biscayar), giovane escort boy argentino, arrivato da Buenos Aires per lavorare come apprendista nella panetteria di Henri, che ha incontrato su internet. Henri (Jean-Michel Balthazar) cerca un po’ d’amore, di compagnia e di manodopera gratuita. Vorrebbe anche salvare il giovane uomo dalla prostituzione. Ma Lucas ha una cotta per Audrey (Monia Chokri), la commessa, che lo respinge.  Dopo Hors les murs [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: David Lambert
scheda film
]
, Lambert s’interessa ancora una volta alle storie d’amore e di sesso, affondando nell’intimità dei suoi personaggi. Come Hors les murs, Je suis à toi è prodotto da FraKas Production, e distribuito in Belgio da Imagine.

Da notare infine che questa settimana esce anche il film d’animazione Asterix e il regno degli Dei [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
diretto dal duo Louis Clichy - Alexandre Astier, coprodotto in Belgio da Belvision, la società di produzione del gruppo editoriale Dupuis.

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250