La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Orpheline (2016)
Félicité (2017)
Paris La Blanche (2016)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Islanda

email print share on facebook share on twitter share on google+

Un nuovo festival cinematografico europeo, Stockfish, si prepara al debutto in Islanda

di 

- Ideato dai professionisti del cinema islandese e dal cinema d'essai Bíó Paradís di Reykjavik, il primo programma si terrà dal 19 febbraio al 1° marzo

Un nuovo festival cinematografico europeo, Stockfish, si prepara al debutto in Islanda

Con una popolazione di 118.488 abitanti, la capitale dell'Islanda, Reykjavik, è certamente più grande di Cannes, ma è abbastanza grande per due festival internazionali? "Assolutamente sì", ha detto il regista-produttore islandese candidato all'Oscar Fridrik Thór Fridriksson, presidente dello Stockfish European Film Festival, che lancerà il suo primo programma dal 19 febbraio al 1° marzo.

"I due festival differiscono per obiettivi e contenuti. Creato dalle corporazioni cinematografiche locali in collaborazione con il cinema d'essai di Reykjavik Bíó Paradís, Stockfish per certi versi fa rivivere l'originale Reykjavik Film Festival del 1978", ha spiegato Fridriksson. "Ogni anno, Stockfish si concentrerà su un contenuto diverso”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

"Si tratta di un evento piccolo e intimo, volto a instaurare un dialogo tra le comunità cinematografiche nazionali e internazionali, per favorire la nascita di contatti fra i registi locali in modo che possano relazionarsi con professionisti del cinema internazionali, e rafforzare la loro conoscenza attraverso proiezioni, seminari e master class".

Il primo focus del festival renderà omaggio al nuovo cinema europeo, proiettando 30 lungometraggi europei premiati a cominciare da Blowfly Park [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dello svedese Jens Östberg, interpretato da Sverrir Gudnason (di origine islandese), che ha vinto un Guldbagge - premio nazionale cinematografico svedese - per la sua performance. Entrambi saranno a Reykjavik.

Il regista francese Rachid Bouchareb e l'attrice britannica Brenda Blethyn sono tra gli ospiti del festival, con il loro ultimo film insieme, Two Men in Town [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, in cui la Blethyn recita con Forest Whitaker, Ellen Burstyn e Harvey Keitel. Anche il regista armeno Aik Karapetian presenterà il suo nuovo film, The Man in the Orange Jacket [+leggi anche:
recensione
intervista: Aik Karapetian
intervista: Roberts Vinovskis
scheda film
]
.

Ogni anno, il festival realizzerà una retrospettiva di un regista islandese, iniziando con il direttore della fotografia Sigurður Sverrir Pálsson e i suoi Land and Sons (regia: Ágúst Guðmundsson/1980), Tears of Stone (Hilmar Oddsson/1995) e Cold Light (Oddsson/2004). Pálsson ha lavorato a un totale di 15 film islandesi - più di ogni altro fotografo islandese.

Cinque cortometraggi islandesi prenderanno parte al primo concorso del festival per lo Shortfish Award. Si tratta di: Herdísarvík, diretto da Sigurður Kjartan; Gone, diretto da Vera Sölvadóttir e Helena Jónsdóttir; Happy Endings, diretto da Hannes Þór Arason; Foxes, diretto da Mikel Gurrea e prodotto da Eva Sigurðardóttir; e Substitute, diretto da Madeleine Sims-Fewer e prodotto da Eva Sigurðardóttir.

Supportato dalla Città di Reykjavik e da Promote Iceland, lo Stockfish European Film Festival è stato creato dalle Icelandic Associations of Film Makers, Film Producers, Actors, Women in Film and Television, and Playwrights and Screenwriters. Queste associazioni lavorano inoltre per Bíó Paradís, il centro per festival e film d'autore nel cuore di Reykjavik.

(Tradotto dall'inglese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home