The Party (2017)
The Square (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
The Basics of Killing (2017)
Loving Vincent (2016)
Nico, 1988 (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2015 Un Certain Regard/Croazia/Slovenia/Serbia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Una storia d’amore in tre atti in The High Sun

di 

- Il nono film di Dalibor Matanić è il secondo in assoluto di un regista croato a partecipare al Certain Regard di Cannes

Una storia d’amore in tre atti in The High Sun
The High Sun di Dalibor Matanić

The High Sun [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Dalibor Matanic
scheda film
]
dello scrittore e regista croato Dalibor Matanić (Handymen, Daddy, Mother of Asphalt [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) è stato selezionato per l’edizione del 2015 del Cannes Film Festival, nella sezione Un Certain Regard.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Questa è la terza comparsa a Cannes per Matanić, precedentemente sulla Croisette con i suoi cortometraggi Drought (nella Directors’ Fortnight del 2003) e Party (nella Critics’ Week del 2009), ed è solo la seconda volta che un film croato partecipa al Certain Regard – dopo The Melody Haunts My Memory di Rajko Grlić nel 1981, quando il Paese faceva ancora parte della Jugoslavia.

The High Sun è composto da tre storie d’amore ambientate in Croazia nell’arco di tre decenni e i protagonisti sono interpretati, tutte e tre le volte, dagli attori poco noti a livello internazionale Goran Marković e Tihana Lazović. Quest'ultima ha recitato in Hush… [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lukas Nola e ha vinto il Premio come Miglior Attrice Esordiente al Pula Film Festival del 2013. 

Il filo conduttore delle storie è il fatto che l’amore tra un uomo croato e una donna serba sia in qualche modo proibito, sia che si tratti del 1991, del 2001 o del 2011.

La prima storia è ambientata nel 1991, poco prima dell’inizio della guerra, e si percepisce un forte livello di tensione, che di certo non giova a nessuna storia d’amore, per non parlare di quella tra due giovani originari di villaggi confinanti ma di nazionalità diversa. Dieci anni dopo, la guerra è finita, ma non dimenticata – i protagonisti devono fare i conti con cicatrici che sono tutt’altro che chiuse. Nella terza storia, ambientata nel 2011, non ci sono più minacce o tensioni, ma i dubbi non sono stati cancellati. In ogni caso, è forse giunto il momento per un nuovo inizio. 

“In quanto regista, mi sono interessato a lungo al sentimento di odio tra le nazioni balcaniche”, ha dichiarato Matanić. “È il frutto della guerra, della religione e della politica. La mia intenzione è quella di fare un confronto tra il bigottismo cresciuto tra le nazioni della regione e il più puro tra tutti gli istinti: l’amore”. 

La produttrice Ankica Jurić Tilić concorda: “È un film sull’amore, puro e semplice com’è.” 

The High Sun è stato co-prodotto dalla croata Kinorama, dalla slovena Gustav Film e dalla serba SEE Film Pro, e supportato dalla MEDIA e dalla Eurimages. La società Cercamon, con sede a Dubai, si occuperà delle vendite internazionali. 

(Tradotto dall'inglese)

Jihlava
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss