Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

INDUSTRIA Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Sette autori sotto l’ala del Groupe Ouest

di 

- I vincitori della Selezione Annuale 2015 sono al lavoro in Bretagna per la sempre più ambita residenza di scrittura del Film Lab Européen

Sette autori sotto l’ala del Groupe Ouest

Da mercoledì, i sette autori scelti nell’ambito della Selezione Annuale 2015 del Groupe Ouest sono al lavoro per la seconda sessione collettiva di accompagnamento alla scrittura in nove mesi del Lab Scénario, che mira a sostenere una fase delicata della messa in cantiere di un progetto e ad aiutare a monte il cinema indipendente europeo.

Questi obiettivi, che s’iscrivono anche nella stretta collaborazione del Groupe Ouest con piattaforme di sviluppo come il TorinoFilmLab e il Cross Channel Film, hanno portato recentemente i loro frutti con Son of Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
dell’ungherese László Nemes (Grand Prix a Cannes), Ni le ciel, ni la terre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Clément Cogitore (in concorso sulla Croisette alla Semaine de la Critique), Melody [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Bernard Bellefroid
scheda film
]
del belga Bernard Bellefroid, Adama [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 del francese Simon Rouby (presentato questa settimana al Festival del film d’animazione di Annecy) e Les innocentes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Anne Fontaine (leggi l'articolo - la cui sceneggiatura è stata iniziata ed è co-firmata dai vincitori Alice Vial e Sabrina B. Karine).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra i sette autori della Selezione Annuale2015 figura Delphine Deloget con Finistère, un progetto di opera prima di finzione incentrato su un 17enne che si confronta con l’affidamento ai servizi sociali dei suoi fratelli e sorelle e che si batte per la dignità di sua madre. La cineasta è stata notata per i documentari No London Today (presentato dall’ACID a Cannes nel 2008, premio Regard Neuf a Visions du Réel e premio Nuovo Cinema a Pesaro) e Voyage en barbarie (vincitore quest’anno del premio Albert Londres e al FIGRA del premio Reporters sans frontières). Il suo primo corto di finzione, Le père Noël et le cow-boy aveva ricevuto il premio di qualità del CNC nel 2013.

Gli altri vincitori della Selezione Annuale 2015 sono l’iraniano Massoud Bakhshi con Yalda (il suo progetto di opera seconda dopo A Respectable Family [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, presentato nel 2012 alla Quinzaine des réalisateurs cannense), Fred Nicolas con Bandit rouge (leggi l'articolo), la maliana Soussaba Cissé con Château Rouge, e tre autori in fase di scrittura della loro opera prima: l’italiano Alfredo Covelli con Tire!, Jean-Charles Paugam con La bonne chaleur de l’animal e Thomas Rio con War Machines.

(Tradotto dal francese)

Emilia Romagna_site IT
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss