Makala (2017)
The Square (2017)
120 battements par minute (2017)
You Were Never Really Here (2017)
In the Fade (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
Jeune femme (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SAN SEBASTIAN 2015 Paesi scandinavi

email print share on facebook share on twitter share on google+

Lo svedese Granny’s Dancing on the Table nella sezione New Directors a San Sebastian

di 

- Nel frattempo la Danimarca lavora in cucina: Noma – My Perfect Storm del regista francese Pierre Deschamps sarà proiettato nella sezione Culinary Zinema del festival

Lo svedese Granny’s Dancing on the Table nella sezione New Directors a San Sebastian
Granny’s Dancing on the Table di Hanna Sköld

Il cinema svedese sarà rappresentato da due film al 63rd San Sebastian International Film Festival, che si terrà dal 18 al 26 settembre. Il secondo lungometraggio di Hanna Sköld, Granny’s Dancing on the Table, competerà nella sezione New Directors, mentre il primo film di Magnus von Horn, The Here After [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Magnus von Horn
scheda film
]
, sarà presentato nella sezione Zabaltegi-Open Zone.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sceneggiato dalla Sköld e prodotto da Helene Granqvist e Klara Björk per DoDream, Granny’s Dancing on the Table narra di una ragazza di 13 anni, Eini, che cresce con il padre violento, isolata dalla società. La brutalità a cui è esposta minaccia il suo senso di sé - ma, attraverso una fantasia fervida, è in grado di creare un mondo interiore, da cui trae la forza per sopravvivere.

Con la sua prima mondiale alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes, l'opera prima di successo di von Horn, che vive in Polonia, The Here After, è interpretata dall'artista pop svedese Ulrik Munther nel suo primo ruolo cinematografico, nei panni di un ragazzo di 17 anni che torna a casa dal carcere per vivere con il padre. Non vede l'ora di iniziare la sua nuova vita, ma la comunità locale non ha dimenticato né perdonato il suo crimine. Madeleine Ekman della Zentropa Sweden e Mariusz Wlodarski, della polacca Lava Films, hanno realizzato la co-produzione franco-polacco-svedese.

Nel frattempo, la Danimarca si esibirà in cucina nella sezione Culinary Zinema del festival con Noma – My Perfect Storm del regista francese Pierre Deschamps: un documentario sul cuoco danese René Redzepi e il suo ristorante, il Noma di Copenaghen, che ha due stelle Michelin ed è stato eletto il migliore del mondo (da World's 50 Best) nel 2010, 2011, 2012 e 2014. Nel 2013 è stato numero 2.

"Negli ultimi quattro anni, Deschamp è stato testimone di alcuni dei miei momenti professionalmente più felici e più difficili. Sono felice che il suo film li riporti in un modo sia onesto che profondo. Non ho mai visto un film su uno chef simile, prima d'ora," ha dichiarato Redzepi, che "recita con grinta e interpreta un mondo commestibile dimenticato in un linguaggio culinario alla portata di tutti."

La produzione Etta Thompson Deschamps per la Documentree Films del Regno Unito, con Red Rental A/S e Good Rolling Films, sarà distribuita in Francia dalla parigina Jour2Fête. La danese TrustNordisk ha anche concesso in licenza il film a Germania, Austria (NFP), Benelux (September Film), Corea (Atnine Film) e Giappone (Longride Inc.), con molti altri Paesi in trattativa.

(Tradotto dall'inglese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Swiss Films Cannes