Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

HOLLAND FILM MEETING 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

Conclusa la 17ª piattaforma di coproduzione dell’HFM

di 

- I vincitori sono stati annunciati sabato sera, in una cerimonia in cui il progetto catalano Summer 1993 ha ottenuto il Emerging Talent Prize

Conclusa la 17ª piattaforma di coproduzione dell’HFM
I vincitori di quest'anno della piattaforma di coproduzione dell'HFM

Sono 20 i progetti che hanno partecipato alla 17ª edizione della Piattaforma di Coproduzione dell’Holland Film Meeting (HFM) 2015, che per alcuni giorni ha riunito a Utrecht giovani registi, produttori, distributori e agenti di vendita. I vincitori sono stati annunciati sabato sera, in una cerimonia in cui il progetto catalano Summer 1993 ha ottenuto il riconoscimento più importante, il Cam-a-lot & Filmmore Cinema Emerging Talent Prize (dotato di 10mila euro in servizi di camera e post-produzione).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Summer 1993 è stato presentato dalla produzione barcellonese Inicia Films e sarà diretto dalla catalana Carla Simón, poco dopo aver completato i suoi studi alla London Film School. La trama si basa sulla storia personale della cineasta, la cui madre è morta di AIDS nel 1993. Come conseguenza di tale morte, una Clara di sei anni d’età si trasferisce in un piccolo paese di montagna, dove comincerà una nuova vita con la sua nuova famiglia: suo zio, sua zia e la loro figlioletta di tre anni.

L’HFM è stata l’ultima tappa per Summer 1993, un progetto che ha partecipato già ad altre piattaforme come lo Script Station - Talent Campus (Berlinale) e il Low Budget Film Forum (Les Arcs). In Spagna il progetto ha ottenuto un finanziamento anche per la sceneggiatura grazie al fondo della SGAE.

La giuria della piattaforma di coproduzione ha inoltre assegnato il premio WarnierPosta (dotato di 5mila euro in servizi di post-produzione del suono) a Unknown Family, un thriller messicano-olandese che sarà diretto da Ron Termaat.

Una menzione speciale è andata al progetto dell’israeliano Yaron Shani intitolato Apple of My Eye. La giuria ha sottolineato l’insolito metodo di lavoro del regista con i suoi attori.

I vincitori facevano parte di una selezione composta a partire da 80 domande. La rosa finale comprendeva 20 di questi titoli, provenienti da 13 paesi in tutto. Qui puoi saperne di più sui 14 partecipanti internazionali al forum e qui puoi esaminare i sei progetti olandesi.

Oltre alla piattaforma di coproduzione, l’HFM ha ospitato anche la terza sessione di Work-In-Progress (WIP). A Quiet Passion [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, una coproduzione tra la britannica Hurricane Films e la belga Potemkino diretta da Terence Davies, ha ottenuto il premio Filmmore WIP (dotato di 5mila euro in servizi).

El Haghefilm International Post-Production Prize (di valore simile) è andato a Upstream [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marion Hänsel
scheda film
]
, diretto da Marion Hänsel e coprodotto dalla belga Man’s Film Productions e l’olandese SNG Film.

L’HFM si è concluso, ma il Netherlands Film Festival proseguirà fino al 2 ottobre.

(Tradotto dall'inglese)

Film Business Course
WBImages Locarno
Emilia Romagna_site IT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss