On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SITGES 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

L’americano The Invitation vince a Sitges 2015

di 

- La pellicola di Karyn Kusama è stata proclamata Miglior Film. A un altro titolo americano, The Final Girls, il premio speciale della giuria e per la miglior sceneggiatura

L’americano The Invitation vince a Sitges 2015
The Invitation di Karyn Kusama

The Invitation, film indipendente americano su una riunione di vecchi amici, sette e dolore, diretto da Karyn Kusama, è stato proclamato Miglior Film della sezione ufficiale del Festival di Sitges 2015, manifestazione conclusasi ieri nella città costiera catalana. Il premio speciale della giuria e della miglior sceneggiatura sono andati a The Final Girls, secondo film del newyorchese Todd Strauss-Schulson, mentre miglior regista è stato consacrato il romanziere reinventatosi cineasta S. Craig Zahler, per il suo western Bone Tomahawk (Stati Uniti), anche premio della critica José Luis Guarner.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il premio dell’interpretazione femminile è volato in Belgio, per la giovanissima Pili Groyne, magnifica figlia ribelle di Dio in Dio esiste e vive a Bruxelles [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jaco van Dormael
scheda film
]
(ricompensato anche con il Premio Méliès d’argento al miglior film fantastico europeo). Il premio del miglior attore è stato attribuito a Joel Edgerton per The Gift, coproduzione tra Australia e Stati Uniti che è anche il suo debutto come regista di lungometraggio. Il post apocalittico Turbo Kids (Canada-Nuova Zelanda) si è aggiudicato due premi: miglior colonna sonora e miglior film per la giuria giovane. Il premio Citizen Kane al miglior regista esordiente è andato a Stephen Fingleton per The Survivalist [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Regno Unito).

Il pubblico è rimasto incantato da I Am A Hero (anche migliori effetti speciali) del giapponese Shinsuke Sato; la miglior fotografia è quella di Demon [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Polonia/Israele) di Marcin Wrona, e il miglior cortometraggio lo spagnolo They Will All Die in Space, firmato da Javier Chillón.

In altre sezioni, sono da citare i premi a film europei come Slow West [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: John Maclean
scheda film
]
(miglior regia di Fantàstic Òrbita per il britannico John Maclean), Men & Chicken [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Menzione speciale Noves Visions One per questa coproduzione tra Danimarca e Germania, diretta da Anders Thomas Jensen) e Anabel del madrileno Antonio Trashorras: Miglior Film Noves Visions Plus.

(Tradotto dallo spagnolo)

WTW Documentaries
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss