Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

GOLDEN GLOBES 2016 Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Jaco Van Dormael e il suo Dio esiste e vive a Bruxelles in lizza

di 

- Il lungometraggio apprezzato dalla critica e dal pubblico ha sedotto i membri dell’associazione dei giornalisti stranieri a Los Angeles

Jaco Van Dormael e il suo Dio esiste e vive a Bruxelles in lizza
Dio esiste e vive a Bruxelles di Jaco Van Dormael

I Golden Globe Awards, sono premi del cinema americano conferiti a partire dal 1944 dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA), con una giuria composta da circa 90 giornalisti del settore provenienti da 55 paesi. Ogni edizione premia i migliori film dell’anno e costituisce una tappa fondamentale nella corsa agli Oscar. La nomination a questo premio è quindi molto incoraggiante per Dio esiste e vive a Bruxelles [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jaco van Dormael
scheda film
]
, scelto come candidato del Belgio all’Oscar come miglior film straniero. Il film è in corsa anche per i Satellite Awards, un altro “trampolino” per gli Oscar e parteciperà anche agli European Film Awards. Non è la prima volta che Jaco Van Dormael partecipa ai Golden Globes, poiché era già stato nominato per Le 8ème Jour. Se vincerà, sarà il terzo belga, dopo Gérard Corbiau con Farinelli – Voce regina, premiato nel 1995, e Alain Berliner con La mia vita in rosa, vincitore nel 1998. L’ultimo lungometraggio belga francofono che ha partecipato ai Golden Globe è stato Il ragazzo con la bicicletta [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jean-Pierre e Luc Dardenne
scheda film
]
dei fratelli Dardenne.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nella categoria Miglior Film Straniero sono candidati diversi film europei. Dio esiste e vive a Bruxelles dovrà scontrarsi, infatti, con  Mustang [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Deniz Gamze Ergüven
scheda film
]
(Francia), Il figlio di Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
(Ungheria), The Fencer [+leggi anche:
trailer
intervista: Ivo Felt
scheda film
]
(Finlandia) e The Club (Cile). La cerimonia di consegna dei premi si terrà il prossimo 10 gennaio.

Dio esiste e vive a Bruxelles, presentato a Cannes e uscito lo scorso settembre, ha avuto successo in Belgio, dove ha attirato più di 280.000 spettatori, una sorta di exploit in confronto alle cifre recenti. Il film è andato bene anche in Francia ed è stato venduto in più di 50 territori.

Prodotto da Terra Incognita Films, Climax Films e Caviar in Belgio, Après le Déluge in Francia e Juliette Films in Lussemburgo,  Dio esiste e vive a Bruxelles ha avuto il sostegno del Centro del Cinema e dell’Audiovisivo della Federazione Vallonia-Bruxelles, di Eurimages, del Fondo nazionale di sostegno alla produzione audiovisiva del Granducato di Lussemburgo, di Wallimage, del VAF e di Screen Flanders.

(Tradotto dall'inglese)

Film Business Course
WBImages Locarno
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss