Spoor (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
The Square (2017)
Handia (2017)
I Am Not a Witch (2017)
Valley of Shadows (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROTTERDAM 2016 Spagna

email print share on facebook share on twitter share on google+

Esa sensación, Pere Portabella e Andrés Duque: gli ambasciatori spagnoli a Rotterdam

di 

- Il film diretto da Cavestany/Hernando/Génisson è stato selezionato per il festival olandese, che mostrerà anche gli ultimi documentari del maestro catalano e del cineasta venezuelano

Esa sensación, Pere Portabella e Andrés Duque: gli ambasciatori spagnoli a Rotterdam
Esa sensación di Juan Cavestany, Pablo Hernando e Julián Génisson

Mentre il prossimo Festival di Berlino non ha selezionato alcun titolo spagnolo, quello di Rotterdam scommette sulle correnti più alternative della cinematografia made in Spain. Ne è una prova la bricconata orchestrata da Juan Cavestany (Gente en sitios [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Dispongo de barcos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Pablo Hernando (Premio Speciale Nuevas Olas dell’ultimo festival di Siviglia per Berserker [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pablo Hernando
scheda film
]
) e Julián Génisson (attore, cineasta e membro del gruppo Canódromo Abandonado) intitolata Esa sensación [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Juan Cavestany
scheda film
]
(leggi la news), che parteciperà nella sezione Bright Future. Girato in modo assolutamente libero nell’estate del 2015 e con protagonisti Vito Sanz, Bárbara Santa Cruz e Lorena Iglesias, il film alterna tre storie eccentriche.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Oleg y las raras artes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
è l’ultimo documentario di Andrés Duque, prodotto da Intropia Media e Estudi Playtime, con Lluis Miñarro come produttore associato. La sua presentazione mondiale avrà luogo il 2 febbraio, nella sezione Voices. Duque è noto nel circuito festivaliero per il suo precedente Iván Z, sul compianto padre del cinema spagnolo: Zulueta, artefice del cult-movie Arrebato e Color perro que huye. Stavolta si è avvicinato alla figura del controverso musicista russo Oleg Nikolaevich Karavaychuk, e la sua prima spagnola si terrà al festival Punto de Vista.

La presenza spagnola a Rotterdam si completa con la retrospettiva dedicata alla fondamentale Scuola di Barcellona e a uno dei suoi leader principali: il veterano e ammirato Pere Portabella, il cui Informe general II. El nuevo rapto de Europa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che riflette sui cambiamenti politici spagnoli, avrà qui la sua prima mondiale prima di quella spagnola, che si terrà il 5 febbraio.

Infine, due cortometraggi spagnoli saranno a Rotterdam: Tout le monde aime le bord de la mer di Keina Espiñeira, che concorrerà al Tiger Award; e With All Our Cameras di Miguel López Beraza, nella sezione Voices Short 2016.

(Tradotto dallo spagnolo)

Astra
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss