Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL USA/Europa

email print share on facebook share on twitter share on google+

Film europei a profusione al SXSW

di 

- Selezionati Spaceship, Dead Slow Ahead e Ghostland

Film europei a profusione al SXSW
Spaceship di Alex Taylor

L'audace SXSW di Austin (South by Southwest, 11-19 marzo) torna per la sua 23a edizione con una serie di selezioni europee. La sezione Narrative Spotlight presenta il film di Adil El Arbi e Bilall Fallah premiato a Gand, Tallin e Toronto Black [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Adil El Arbi e Bilall Fallah
scheda film
]
(Belgio); Black Mountain Poets [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jamie Adams (Regno Unito), premiato ad Edimburgo; I am Not a Serial Killer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Billy O'Brien (Irlanda/Regno Unito); Suntan [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Argyris Papadimitropoulos
scheda film
]
di Argyris Papadimitropoulos (Grecia); e War on Everyone [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di John Michael McDonagh. La sezione Documentary Spotlight presenta Seven Songs for a Long Life [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Amy Hardie (Regno Unito).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La sezione Visions conta Baby Bump [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kuba Czekaj
scheda film
]
di Kuba Czekaj (Polonia), premiato a Venezia; il film di Sophie Robinson e Lotje Sodderland premiato ad Amsterdam My Beautiful Broken Brain [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Regno Unito); Spaceship [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Alex Taylor (Regno Unito); e Under the Sun [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Vitaly Mansky
scheda film
]
di Vitaly Mansky (Repubblica Ceca/Germania/Corea/Lettonia/Federazione Russa), che ha trionfato a Jihlava.

La sezione 24 Beats Per Second comprende il titolo di Matthew Jones Artist & Repertoire (Regno Unito); Born To Be Blue [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Robert Budreau (Canada/Regno Unito); Gary Numan: Android In La La Land di Steve Read e Rob Alexander (Regno Unito); I Go Back Home - Jimmy Scott [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Yoon-ha Chang (Germania/USA); e We Are X [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Stephen Kijak (Regno Unito/USA), premiato al Sundance.

La sezione SXGlobal comprende Bodkin Ras [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Kaweh Modiri (Belgio/Paesi Bassi/Regno Unito); Dead Slow Ahead [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mauro Herce
scheda film
]
di Mauro Herce (Spagna), premiato a Doclisboa, Locarno e Jihlava; Ghostland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Simon Stadler (Germania); Papagajka di Emma Rozanski (Australia/Regno Unito); e Yarn di Una Lorenzen, Þórdur Bragi Jónsson e Heather Millard (Islanda).

Nella sezione Headliners sarà proiettato Hardcore Henry di Ilya Naishuller (Federazione Russa), premiato a Toronto, mentre la sezione Festival Favourites comprende Chevalier [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Athina Rachel Tsangari (Grecia), premiato a Londra, Sarajevo e Salonicco.

(Tradotto dall'inglese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250