Les Gardiennes (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Beauty and the Dogs (2017)
L'insulto (2017)
Makala (2017)
Winter Brothers (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CROSSING EUROPE 2016

email print share on facebook share on twitter share on google+

Brother and Sister: insieme, a Berlino

di 

- Jan Krüger firma il suo quarto lungometraggio parlando dei legami che si scelgono, sullo sfondo della crisi immobiliare e delle problematiche degli immigrati

Brother and Sister: insieme, a Berlino
Irina Potapenko, Julius Nitschkoff e Vladimir Burlakov in Brother and Sister

Dopo aver realizzato tre lungometraggi, collegati dal tema del viaggio (Unterwegs nel 2004, vincitore del Tiger Award al Festival di Rotterdam, Rückenwind nel 2009 e Looking for Simon nel 2011, entrambi presenti alla Berlinale), il regista tedesco Jan Krüger ha presentato la scorsa settimana il suo quarto film, Brother and Sister [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, nella sezione Panorama del festival austriaco Crossing Europe 2016.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Brother and Sister è ambientato a Neukölln, un quartiere in crescita di Berlino. La domanda supera l'offerta e le richieste dei proprietari immobiliari sono piuttosto irragionevoli. Thies (Vladimir Burlakov) lavora per un'agenzia immobiliare. Ogni visita attira decine di persone e genera altrettante richieste, e non disporre di una caparra o di un contratto a tempo indeterminato, essere di origine straniera o non avere i documenti corrisponde a vedere respinta la propria domanda. In altre parole, Bruno (Julius Nitschkoff, visto in As We Were Dreaming [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Andreas Dresen
scheda film
]
di Andreas Dresen, in concorso ufficiale alla Berlinale nel 2015) e Sonja (Irina Potapenko), due immigrati dell'Est senza famiglia se non loro stessi, hanno poche possibilità di vedere la loro domanda arrivare in cima alla pila.

Thies sopporta il sistema senza però sostenerlo. Passa all'azione quando, attirato da Bruno, si impegna a trovare una sistemazione per i due fratelli in un appartamento vuoto. Mentre tra i due uomini si sviluppa una relazione, il solitario e abitudinario Thies si lega a poco a poco a questa coppia incompatibile di fratello e sorella. I momenti di felicità, tra i due prima e i tre dopo, che costituiscono il punto focale del film, vengono messi in risalto nelle scene notturne, nelle quali non si fingono più dei ruoli e ci si può nascondere - tema di fondamentale importanza nella seconda parte di Brother and Sister. Perché l'appartamento non è una certezza. Bruno e Sonja forse non dicono tutta la verità. E questi istanti di felicità non sono eterni: bisognerà scegliere tra legami familiari e affettivi.

Ispirato al racconto "Fratellino e Sorellina" dei fratelli Grimm, Brother and Sister tratta temi legati all'immigrazione e alla libertà in un ambiente urbano inospitale, con dolcezza e complessità, lontano da qualsiasi tipo di manicheismo. Il film è stato prodotto dai tedeschi Schramm Film Koerner & Weber, in co-produzione con WDR Westdeutscher Rundfunk (Germania) e Tempus Film (Polonia).

(Tradotto dal francese)

Leggi anche

EFA
Bridging_the_dragon_Home
ArteKino
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss