Ava (2017)
120 battements par minute (2017)
Happy End (2017)
Jupiter's Moon (2017)
The Square (2017)
Le Redoutable (2017)
A Ciambra (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Polonia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Cala il sipario sul 56° Festival di Cracovia

di 

- Il primo premio va a un controverso documentario su uno dei principali oppositori di Putin assassinato l’anno scorso

Cala il sipario sul 56° Festival di Cracovia
I vincitori del 56° Festival di Cracovia (© Tomasz Korczyński/KFF)

La 56a edizione del Festival di Cracovia si è conclusa lo scorso weekend con l’annuncio dei vincitori.

Nella competizione internazionale documentari, il Corno d’oro del miglior film è andato a My Friend Boris Nemtsov [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Zosya Rodkevich, un titolo importante e di attualità che racconta la storia dell’uomo politico, e veemente oppositore di Vladimir Putin, assassinato vicino al Cremlino nel febbraio 2015. La giuria ha descritto il film come “il ritratto intimo e crudo di un’elezione, ma anche del nostro rapporto con il potere”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Corni d’argento sono stati attribuiti al titolo italiano Romeo e Giulietta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(miglior mediometraggio) e al film canadese Manor (miglior lungometraggio documentario). Il premio della miglior fotografia è andato alla lituana Kristina Sereikaitė per il suo lavoro in Dead Ears.

Il Drago d’oro del miglior cortometraggio è stato assegnato al film israeliano The Mute’s House di Tamar Kay. L’Heynal d’oro della competizione DocFilmMusic è andato al doc svizzero Melody of Noise. Nella competizione polacca, il vincitore è Icon di Wojciech Kasperski, che osserva da vicino la storia di un ospedale psichiatrico siberiano.

Palmarès del 56° Festival di Cracovia (per i lungometraggi):

Competizione internazionale - documentari

Corno d’oro del miglior film
My Friend Boris Nemtsov [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Zosya Rodkevich

Corno d’argento del miglior mediometraggio documentario
Romeo e Giulietta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Massimo Coppola

Corno d’argento del miglior lungometraggio documentario
Manor - Pier-Luc Latulippe e Martin Fournier

Premio della miglior fotografia
Kristina Sereikaitė per Dead Ears di Linas Mikuta

Competizione nazionale

Cavalluccio d’oro del miglior film
Wojciech Kasperski - Icon

Cavalluccio d’argento del miglior documentario
Paweł Łoziński - You Have No Idea How Much I Love You

Cavalluccio d’argento del miglior film d’animazione
Marta Pajek - Impossible Figures and Other Stories II

Cavalluccio d’argento del miglior film di finzione
Piotr Adamski - The Opening

Premio del miglior montaggio dell’Associazione dei registi polacchi
Tymoteusz Wiskirski - Icon

Premio Maciej Szumowski dell’impegno sociale
Wojciech Kasperski - Icon

Premio del miglior produttore polacco per un cortometraggio o un documentario
Agnieszka Wasiak di Lava Films Sp. z o.o. per 21 X New York [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Piotr Stasik

Premio della miglior fotografia dell’Associazione dei capi operatori polacchi
Wojciech Kasperski - Icon

Heynal d’oro del miglior film della sezione DocFilmMusic
Gitta Gsell - Melody of Noise

Premio FIPRESCI
Icon - Wojciech Kasperski

Premio del pubblico
Who’s Gonna Love Me Now? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Barak Heymann, Tomer Heymann e Alexander Bodin Sophir

(Tradotto dall'inglese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Swiss Films Cannes