Le Redoutable (2017)
Makala (2017)
Happy End (2017)
120 battements par minute (2017)
Jupiter's Moon (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
The Square (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

TRANSILVANIA 2016 Romanian Days

email print share on facebook share on twitter share on google+

Two Lottery Tickets: una sitcom fin troppo familiare

di 

- Il suo basso budget e una buona campagna promozionale possono trasformare la commedia in uno dei pochissimi film rumeni redditizi

Two Lottery Tickets: una sitcom fin troppo familiare
Alexandru Papadopol, Dorian Boguţă e Dragoş Bucur in Two Lottery Tickets

Dopo aver debuttato nel 2012 con il dramma giovanile minimalista A Month in Thailand [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Paul Negoescu
festival scope
scheda film
]
, il regista Paul Negoescu cambia direzione con la commedia Two Lottery Tickets [+leggi anche:
trailer
intervista: Paul Negoescu
scheda film
]
, proiettata nella sezione Romanian Days del Transilvania International Film Festival di quest'anno; tornerà poi al cinema di livello con il dramma Never Let It Go (vedi news). Commedia ultra-indipendente su tre scansafatiche che acquistano un biglietto della lotteria e lo smarriscono poco prima di rendersi conto che potrebbe valere una fortuna, Two Lottery Tickets sembra determinata a offrire al pubblico rumeno ciò che gli manca di più: una sitcom semplice con tre personaggi di cui ridere.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Prodotta da Actoriedefilm.ro (la scuola di recitazione e società di produzione dietro una delle recenti sorprese del cinema rumeno, Love Building [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Iulia Rugina
festival scope
scheda film
]
di Iulia Rugină), Two Lottery Tickets vede l'attore-regista Dorian Boguţă nei panni di Dinel, un meccanico di una piccola città alla disperata ricerca di denaro per aiutare la sua ragazza a tornare dall'Italia. Dopo una giornata molto deludente a lavoro, un drink con i suoi migliori amici - Sile, con il vizio del gioco (Dragoş Bucur), e il razionale Pompiliu (Alexandru Papadopol) - convince Dinel ad investire in un biglietto della lotteria, con conseguenze sorprendenti.

Realizzata tenendo il pubblico in considerazione, la commedia offre una serie di situazioni interessanti ed esplora una certa mentalità da piccolo centro. Anche se non è difficile stabilire un contatto con i tre eroi, la sceneggiatura scritta da Negoescu sembra sia troppo familiare che piatta, rendendo il film troppo simile a una sitcom televisiva vera e propria.

Two Lottery Tickets è il primo film rumeno dagli anni '90 ad avere una direttrice della fotografia donna (Ana Drăghici), e i suoi colori vivaci vengono valorizzati da alcune location ben scelte (gli eroi fanno un viaggio a Bucarest), ma alla fine il film è significativo solo come parte di un tanto atteso cambio di direzione nel cinema rumeno: una valanga di produzioni di genere, soprattutto commedie, in arrivo sugli schermi nella seconda metà dell'anno.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

Cannes NEXT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017