Toni Erdmann (2016)
Il più grande sogno (2016)
King of the Belgians (2016)
The Ornithologist (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
Things to Come (2016)
La ragazza senza nome (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Corniche Kennedy apre il FID - Marseille

di 

- Marsiglia ospita dal 12 al 18 luglio la 27ma edizione del suo festival di cinema

Corniche Kennedy apre il FID - Marseille
Corniche Kennedy di Dominique Cabrera (© Jour2fête)

Presentato in prima mondiale, Corniche Kennedy di Dominique Cabrera (leggi l'articolo - adattamento del romanzo di Maylas de Kerangal) apre oggi il 27mo FID - Festival Internazionale del Cinema di Marsiglia che presenterà fino al 18 luglio un ricco programma di oltre 200 film provenienti da 36 paesi, tra cui una retrospettiva Hong Sang-Soo, alla presenza del celebre maestro coreano. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Tra i 17 titoli che partecipano al concorso internazionale figurano 12 prime mondiali, tra cui la coproduzione franco-brasiliana Mata Atlantica di Nicolas Klotz e Elisabeth Perceval (duo noto per PariaLa blessure [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
La question humaine [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, ecc.), Funérailles (De l'art du mourir) del belga Boris Lehman, la produzione francese El monstruo de la piedra di Ignasi DuarteHow I Fell In Love With Eva Ras di André Gil Mata (Portogallo/Bosnia-Erzegovina) e il cortometraggio Sarah Winchester, Opéra Fantôme del celebre Bertrand Bonello (con Reda Kateb nel ruolo principale).

Si segnalano inoltre le prime internazionali del film irlandese Further Beyond del duo Christine Molloy - Joe Lawlor, di Havarie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Philip Scheffner (scoperto al Forum della Berlinale), della produzione svizzera Occupy the Pool [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Seob Kim Boninsegni (apprezzato al festival Tous Ecrans di Ginevra) e di Those Shocking Shaking Days di Selma Doborac (Austria, Bosnia-Erzegovina). Gli altri titoli in lizza provengono da Colombia, Cile, Equador, Stati Uniti, Israele, Libano e Giappone.

Quanto alla competizione francese, 10 prime mondiali sono in menu tra cui i lungometraggi Dans les pas de Trisha Brown di Marie-Hélène Rebois, Jumbo/Toto, histoires d'un éléphant di Noëlle Pujol, UFE (UnFilmEvénement) di César Vayssié e la coproduzione con l’Algeria Atkal di Djamel Kerkar. Tra gli altri film in vetrina in questa sezione, si segnala Silêncio di Christophe Bisson. 

Da notare infine, tra i dieci selezionati quest’anno dalla piattaforma di sostegno alla coproduzione FIDLab (8a edizione il 15 e 16 luglio), i documentari Draguino di Clément Cogitore (prodotto dalla Francia e la Finlandia; in pre-produzione), Je sentais que mon visage était de feu di Nicolas Klotz ed Elisabeth Perceval (in produzione), Communism di Karel Vachek (Repubblica Ceca/Slovacchia; in pre-produzione), Les heures heureuses di Marine Deyres (Francia/Svizzera) e Sauvagerie del duo francese Jonathan Le Fourn - Rémi de Gaalon (in post-produzione).

(Tradotto dal francese)

Home Sweet Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs