Sieranevada (2016)
Tom of Finland (2017)
Barrage (2017)
Verano 1993 (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
Lady Macbeth (2016)
Riparare i viventi (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

LOCARNO 2016 Bulgaria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Due film bulgari in competizione a Locarno

di 

- Godless di Ralitza Petrova e Glory di Kristina Grozeva e Petar Valchanov si contendono il Pardo d'Oro

Due film bulgari in competizione a Locarno
Godless di Ralitza Petrova

Per un Paese con circa sette milioni di abitanti, la Bulgaria ha un numero impressionante di produzioni cinematografiche che stanno diventando sempre più popolari nei festival di serie A: la prova più recente di ciò è la selezione di ben due produzioni bulgare in competizione a Locarno: Godless [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ralitza Petrova
scheda film
]
 di Ralitza Petrova e Glory [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Petar Valchanov
intervista: Petar Valchanov, Kristina …
scheda film
]
 di Kristina Grozeva e Petar Valchanov.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Godless, opera prima, è una co-produzione tra la Bulgaria, la Danimarca e la Francia, gestita all'estero dall'agente di vendite mondiali greco Heretic Outreach. La sceneggiatura, scritta dalla Petrova, racconta la storia di Gana (Irena Ivanova), un'infermiera che si prende cura degli anziani affetti da demenza, mentre contrabbanda le loro carte d'identità sul mercato nero. La sua misera esistenza viene scossa quando sente la musica di Yoan (Ivan Nalbantov), ​​suo nuovo paziente di cui ha già venduto la carta d'identità. Quando Yoan viene arrestato per frode a causa sua, Gana sa di dover fare la cosa giusta.

"Voglio esplorare la fragile intimità tra la brutalità e l'empatia, attraverso i dilemmi morali di una generazione cresciuta nel disincanto della bontà," ha detto a Cineuropa la Petrova prima di iniziare la produzione.

Nel frattempo, dopo il loro acclamato The Lesson [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kristina Grozeva, Petar Va…
intervista: Margita Gosheva
scheda film
]
, la Grozeva e Valchanov continuano la loro "trilogia dei ritagli di giornale" con Glory, storia di un ferroviere, Tsanko Petrov (Stefan Denolyubov), che trova milioni di leva sui binari del treno. Decide di consegnare i soldi alla polizia e di conseguenza riceve un premio: un orologio da polso da parte dello stato. Quando l'orologio da polso smette di funzionare e Petrov scopre che il suo vecchio orologio era stato smarrito dal direttore del dipartimento PR del Ministero dei Trasporti, l'uomo inizia una lotta per sistemare le cose.

"Stiamo cercando di ignorare il sensazionale creando una parabola sociale; questo è l'importante," ha detto a Cineuropa Valchanov quando il film era in pre-produzione. Glory è una co-produzione tra la Bulgaria e la Grecia; Wide Management si occupa delle vendite mondiali.

(Tradotto dall'inglese)

Gijon_Home
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss