Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ODESSA 2016 Premi

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Golden Duke del miglior film a Burn Burn Burn di Chanya Button

di 

- Premiati a Odessa anche Illegitimate, Je me tue à le dire e The nest of the Turtledove

Il Golden Duke del miglior film a Burn Burn Burn di Chanya Button
I vincitori del Festival internazionale del film di Odessa

Burn Burn Burn, primo film della britannica Chanya Button, ha ottenuto il Golden Duke del miglior film (sulla base dei voti del pubblico) al Festival internazionale del film di Odessa, che si è chiuso sabato 23 luglio dopo nove giorni di proiezioni e festeggiamenti.

La giuria della competizione internazionale, presieduta da Christopher Hampton, ha offerto al belga Xavier Seron il titolo di miglior regista per Je me tue à le dire [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Seron
scheda film
]
, mentre il premio del miglior film è stato assegnato alla coproduzione Romania-Francia-Polonia Illegitimate [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Adrian Sitaru
scheda film
]
di Adrian Sitaru. Rosalie Thomass e Kaori Momoi sono state proclamate migliori attrici per i loro ruoli nel film tedesco Fukushima, Mon Amour [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Doris Dörrie. La giuria ha inoltre accordato due menzioni speciali a Suntan [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Argyris Papadimitropoulos
scheda film
]
di Argyris Papadimitropoulos (Grecia) e a Les Ogres [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Léa Fehner (Francia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Quanto alla competizione nazionale, The nest of the Turtledove [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Taras Tkachenko è stato consacrato miglior film ucraino e Myroslav Slaboshpytskyi è stato nominato miglior attore per il suo ruolo in My Grandmother Fanny Kaplan [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Olena Demyanenko. Due menzioni speciali sono state attribuite dalla giuria a Panorama di Yuriy Shylov e a Didochock di Volodymyr Tykhyi. Il premio FIPRESCI della critica è andato a Varta1, Lviv, Ukraine di Yuriy Hrytsyna.

Nella sezione riservata ai documentari europei, In California di Charles Redon ha ricevuto il Golden Duke del miglior documentario, e una menzione speciale è stata assegnata a My Friend Boris Nemtsov [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Zosya Rodkevich.

L’8a edizione del festival si terrà dal 12 al 22 luglio 2017.

Palmarès completo del 7° Festival internazionale del film di Odessa:

Golden Duke del miglior film (premio del pubblico)
Burn Burn Burn - Chanya Button

Competizione internazionale

Miglior film
Illegitimate [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Adrian Sitaru
scheda film
]
- Adrian Sitaru

Miglior regista
Xavier Seron - Je me tue à le dire [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Seron
scheda film
]

Migliori attrici
Rosalie Thomass e Kaori Momoi - Fukushima, Mon Amour [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Doris Dörrie)

Menzioni speciali
Suntan [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Argyris Papadimitropoulos
scheda film
]
- Argyris Papadimitropoulos
Les Ogres [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Léa Fehner

Competizione documentario europeo

Golden Duke del Miglior documentario europeo
In California - Charles Redon

Menzione Speciale
My Friend Boris Nemtsov [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Zosya Rodkevich

Competizione nazionale

Golden Duke del Miglior film ucraino
The nest of the Turtledove [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Taras Tkachenko

Miglior attore
Myroslav Slaboshpytskyi - My Grandmother Fanny Kaplan [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (Olena Demyanenko)

Menzioni Speciali
Panorama - Yuriy Shylov
Didochock - Volodymyr Tykhyi

Premio FIPRESCI

FIPRESCI del miglior lungometraggio ucraino
Varta1, Lviv, Ukraine - Yuriy Hrytsyna

FIPRESCI del miglior cortometraggio ucraino
Home - Iryna Tsilyk

Cortometraggio ucraino

Miglior cortometraggio
It was showering in Manchester
- Valeria Kalchenko e Antonio Lukich
Nail - Philip Sotnychenko

Competizione di Pitching

Miglior progetto
Home Games - Alisa Kovalenko

Miglior presentazione
Egregor - Lubomir Levitski

Work in progress

Miglior work in progress
5 Therapia - Alisa Pavlovska

Miglior presentazione
Her Heart - Akhtem Seitablaye

Miglior sceneggiatura di commedia
Olga Voytenko - My Friend Erzo

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250