Toni Erdmann (2016)
Il più grande sogno (2016)
King of the Belgians (2016)
The Ornithologist (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
Things to Come (2016)
La ragazza senza nome (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

VENEZIA 2016 Concorso

email print share on facebook share on twitter share on google+

Questi giorni, quattro amiche in viaggio verso Belgrado

di 

- VENEZIA 2016: Giuseppe Piccioni torna al Lido a quindici anni da Luce dei miei occhi, con cui i protagonisti Sandra Ceccarelli e Luigi Lo Cascio conquistarono la Coppa Volpi

Questi giorni, quattro amiche in viaggio verso Belgrado
Maria Roveran, Marta Gastini, Laura Adriani e Caterina Le Caselle in Questi giorni

Quattro ragazze in viaggio per Questi giorni [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Giuseppe Piccioni, al suo decimo film da regista che torna in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia dopo 15 anni (con Luce dei miei occhi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
conquistarono la Coppa Volpi i protagonisti Sandra Ceccarelli e Luigi Lo Cascio).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Liliana (Maria Roveran, La Foresta di Ghiaccio [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Claudio Noce
scheda film
]
), Caterina (Marta Gastini, Il rito di Mikael Håfström), Angela (Laura Adriani, Tutta colpa di Freud [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Anna (Caterina Le Caselle) sono quattro amiche che vivono in una piccola cittadina di provincia. La prima si sta laureando in Lettere con una tesi su John Milton (quello di "Paradiso perduto") ed è innamorata del suo professore (uno schivo Filippo Timi). Ha appena scoperto di avere un tumore ma non ne parla con nessuno, tantomeno con la madre parrucchiera (Margherita Buy). Caterina, ispida e scontrosa, è determinata a lasciare l'Italia per trovare lavoro a Belgrado. Abbiamo da subito il sospetto che sia omosessuale e probabilmente innamorata di Liliana. Angela invece è stanca di un padre sopra le righe (un cameo di Sergio Rubini) e un fidanzato ricco e forse un po' stronzo. Anna, che studia violino al conservatorio, si scopre incinta del fidanzato ed è piuttosto confusa. Tutte decidono di accompagnare Caterina a Belgrado, in un viaggio in auto che le porterà ad appurare e consolidare la loro amicizia.    

Liberamente ispirato al romanzo inedito “Color Betulla Giovane” di Marta Bertini, una ragazza che aveva frequentato un corso di sceneggiatura con Piccioni, Questi giorni racconta anche quel senso fisico dell’esistenza tipico di quell’età, quell’energia, quel dispendio senza riserve o cautele, come ha spiegato il regista. "Se qualcuno ci avesse detto, in quei giorni, che quelli erano i nostri giorni, irripetibili", conclude Caterina, "e che eravamo dentro un’eterna promessa che il tempo vissuto dopo non avrebbe mantenuto, noi non gli avremmo creduto, avremmo pensato che invece il nostro tempo fosse ancora davanti a noi, che il meglio dovesse ancora venire…"

Qualcosa però si inceppa e si sfilaccia nella sceneggiatura scritta dal regista con Pierpaolo Pirone e Chiara Atalanta Ridolfi, forse perché l'universo giovanile, e femminile soprattutto, è qualcosa che oggi è sempre più difficile racchiudere in una storia. E il film prodotto da 11 Marzo Film, Publispei e Rai Cinema appare quasi un'occasione mancata per il regista de Il rosso e il blu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Leggi anche

CNC conférence 6 decembre
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs