Glory (2016)
Park (2016)
Waves (2016)
Un padre, una figlia (2016)
María (y los demás) (2016)
United States of Love (2016)
Personal Shopper (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Islanda

email print share on facebook share on twitter share on google+

Godless aggiunge un Puffino d'Oro al suo Pardo

di 

- L'opera prima della regista bulgara Ralitza Petrova ha vinto il primo premio al 13° Reykjavik International Film Festival, che si è concluso sabato

Godless aggiunge un Puffino d'Oro al suo Pardo
Ralitza Petrova (sullo schermo) accetta il Puffino d'Oro alla cerimonia di premiazione (© RIFF)

Il primo lungometraggio della regista bulgara Ralitza Petrova, Godless [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ralitza Petrova
scheda film
]
, ha aggiunto il 13° premio internazionale alla sua collezione, quando, sabato scorso, ha ricevuto il Puffino d'Oro - il primo premio - al concorso New Vision, che presentava 11 opere prime o seconde, al 13° Reykjavik International Film Festival in Islanda.

La co-produzione bulgaro-danese-francese narra di un'infermiera che, guidata dalla dipendenza dal denaro facile e dalla morfina, contrabbanda le carte d'identità dei pazienti affetti da demenza sul mercato nero per furti d'identità. Il titolo ha vinto quattro premi a Locarno, tra cui il Pardo d'Oro per Miglior Film e Miglior Attrice (Irena Ivanova).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

"Un film cupo ma bello con struggenti interpretazioni e fotografia atmosferica, che unisce la suspense tetra di un giallo medicalizzato con una sottile rappresentazione dell'agonia di una società post-comunista," ha dichiarato la giuria, composta dal direttore artistico Jonas Holmberg dello svedese Göteborg International Film Festival, dal regista islandese Grímur Hákonarson e dalla sceneggiatrice Yrsa Sigurðardóttir.

La cerimonia di chiusura di Reykjavik ha avuto luogo in città presso lo Whales of Iceland Museum, dove gli ospiti del festival si sono uniti alle 23 balene di polistirene e acciaio a grandezza naturale appese alle pareti e ai soffitti, a seguito di un breve viaggio per alcune delle meraviglie naturali dell'Islanda: vulcani, campi di lava, ghiacciai, cascate, fiordi e spiagge nere, tutti protagonisti di numerosi film internazionali.

Le balene erano anche nel cast di The Islands and the Whales del regista scozzese Mike Day, che ha vinto il Premio Ambientale del festival nella categoria Different Tomorrow, facendo luce sulle questioni ambientali e umanitarie. Day esplora la tradizione della caccia alle balene e agli uccelli marini nelle Isole Faroe, minacciata dalla contaminazione delle balene a causa dell'inquinamento degli oceani.

Di seguito la lista completa dei premiati:

Il Puffino d'Oro
Godless [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ralitza Petrova
scheda film
]
- Ralitza Petrova (Bulgaria/Francia/Danimarca)

Premio Ambientale
The Islands and the Whales - Mike Day (Scozia)

New Visions – Menzione Speciale
The Giant [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Johannes Nyholm
scheda film
]
- Johannes Nyholm (Svezia/Danimarca)

L'Uovo d'Oro (per aspiranti talenti giovanili)
The Duke - Max Barbakow (USA)

Premio del Pubblico – sezioni Documentari e Open Seas
Mr Gaga [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Tomer Heymann (Svezia/Israele/Germania/Paesi Bassi)

Miglior Cortometraggio Islandese
Cubs - Nanna Kristín Magnúsdóttir

Miglior Cortometraggio Internazionale    
Home - Daniel Mulloy (Regno Unito)

Premi Onorari:
Darren Aronofsky (USA)
Deepa Mehta (Canada)

(Tradotto dall'inglese)

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home