On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2017 Forum

email print share on facebook share on twitter share on google+

Strange Birds: una coppia improbabile in un mondo insolito

di 

- BERLINO 2017: Il secondo film della regista francese Elise Girard è un racconto eccentrico e assurdo su una coppia improbabile in un rapporto platonico

Strange Birds: una coppia improbabile in un mondo insolito
Lolita Chammah in Strange Birds

Strange Birds [+leggi anche:
trailer
intervista: Elise Girard
scheda film
]
, secondo lungometraggio della regista francese Elise Girard (Belleville Tokyo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), presentato in anteprima mondiale nella sezione Forum della Berlinale, è la storia di due persone molto diverse che danno vita ad un rapporto improbabile. Sebbene sia ambientato nella Parigi odierna, stabilisce un mondo a sé stante, con i personaggi che sembrano più identificabili come personalità peculiari della letteratura, e il modo in cui mette in relazione gli eventi lascia allo spettatore la possibilità di decidere a quali possibili conclusioni giungere.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Mavie (Lolita Chammah, figlia di Isabelle Huppert, presente anch'ella al Forum della Berlinale con Barrage, insieme con la madre) è una 27enne di provincia che si è trasferita a Parigi "per fuggire". Inizialmente ingenua e così timida che si nota anche dal suo modo incerto di camminare, ama i libri e passa il tempo nei caffè a leggere o a scrivere. Qui trova un annuncio che offre un appartamento in cambio di un paio d'ore di lavoro in una libreria. Stanca della sua coinquilina che fa sesso sempre ad alto volume, coglie la palla al balzo.

La libreria appartiene al 76enne Georges (Jean Sorel, protagonista di film che vanno da Bella di giorno a Il giorno dello sciacallo fino a The Origin of Violence [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, dell'anno scorso), un erudito misantropo che si comporta come se non si aspettasse più molto dalla vita. I due sviluppano un rapporto platonico (almeno per quanto la Girard vuole mostrarci), lamentando la loro differenza di età. Parlano apertamente di ciò che apprezzano l'uno dell'altro, in voce fuori campo - o questi dialoghi sono solo brani tratti dagli scritti di Mavie?

Ogni tanto, Georges dà a Mavie una grossa somma di denaro, della quale non sembra preoccuparsi molto, e la sua origine probabilmente illegale inizia ad emergere quando alla libreria arrivano dei loschi figuri con accenti italiani.

Ma tutto quest'aspetto della storia passa in secondo piano rispetto all'atmosfera generale, che appartiene più al 19° secolo che ad oggi, proprio come il personaggio di Mavie. Ha uno smartphone, ma passa le sue serate a leggere a letto, con il fedele gatto Jacques al suo fianco. La Girard aggiunge degli avvenimenti assurdi al film, come gabbiani morti che cadono dal cielo su tutta Parigi, o strane coincidenze, come la notizia di un hacker appartenente ad un movimento anti-nucleare, che ferma un treno che trasportava materiale radioattivo, che potrebbe essere connesso al ragazzo, interpretato da Pascal Cervo, con cui Mavie fa amicizia nell'ultima parte del film.

Strange Birds è un film affascinante in senso molto francese, ma senza la pretenziosità. Lungo solo 70 minuti, offre al pubblico una storia coinvolgente e, a volte, sorprendente che può essere interpretata come romantica o, a seconda delle inclinazioni, che ironizza sul romanticismo.

Strange Birds è stato prodotto da KinoElektron e co-prodotto da Reborn ProductionLa distribuzione francese sarà garantita dal Shellac e le vendite internazionali da MPM Film.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

WTW Documentaries
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss