On Body and Soul (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia/Belgio/Canada

email print share on facebook share on twitter share on google+

Charlotte: la vita a colori di Bibo Bergeron

di 

- Il nuovo film di Bibo Bergeron sulla vita della pittrice è stato presentato al Cartoon Movie di Bordeaux

Charlotte: la vita a colori di Bibo Bergeron
Charlotte di Bibo Bergeron

Bibo Bergeron imbocca un sentiero sconosciuto con il suo nuovo Charlotte, produzione franco-belgo-canadese che vede coinvolti Les Productions Balthazar, Walking the Dog, Les Films du Poisson e Folimage. Si tratta infatti di un film in 3D movie con elementi bidimensionali, con numerosi riferimenti europei e destinato a un pubblico di giovani adulti. La pellicola è stata presentata durante l’edizione 2017 di Cartoon Movie.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Charlotte ripercorre la vita della ventiseienne pittrice tedesca di origini ebraiche Charlotte Salomon, costretta a fuggire dal nazismo, che nelle proprie tele sceglie di raccontare l’orrore vissuto. “Merita di essere riscoperta”, ha detto Bergeron. “Voglio dimostrare come l’arte possa salvare l’anima di una persona, come è accaduto a lei”.

Il regista strizza l’occhio a una miriade di opere e il risultato sarà una sorta di film dipinto, che intrattiene un legame profondo con l’immaginario contemporaneo: a Valzer con Bashir [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Persepolis [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Marc-Antoine Robert
intervista: Marjane Satrapi, Vincent P…
scheda film
]
 il film deve l’atmosfera e il tema dell’esilio, Ernest e Célestine [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Benjamin Renner, Vincent P…
scheda film
]
e Long Way North [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
hanno ispirato la resa grafica e la scelta dei colori, mentre il lavoro di Julien Bisaro (Bang Bang!) ha aiutato nell’animazione. “Voglio commuovere il pubblico ricorrendo allo stesso vocabolario di Charlotte. Lei non usava mai il nero e le ombre mantengono sempre un barlume di blu. Il 3D farà come prendere vita alla vicenda sullo schermo e, al contempo, la bidimensionalità servirà a mantenere quella sobria semplicità che si ritrova in Long Way North.”

Per ciascun membro dell’equipe creativa il motto da perseguire è “trovare l’essenza di Charlotte”, a partire dal disegnatore dei personaggi Manddy Wyckens fino al direttore artistico François Moret, da tempo collaboratore di Bergeron. Mélanie Laurent presterà la voce a Charlotte nella versione francese. Particolare enfasi sarà riservata alle musiche: i compositori stanno cercando di creare un genere moderno che sia a metà strada tra il cantautore canadese Patrick Watson e il gruppo di alternative rock alt-J.

Dal punto di vista della produzione, “la sfida è enorme”, ammette Eric Goossens di Walking the Dog, “dal momento che il personaggio, la storia e la sua trasposizione sono delicati”. Si stanno facendo grossi sforzi per contenere al massimo le spese del film e la divisione dei compiti è ancora argomento di discussione. Il progetto, con un budget da 10 milioni di euro, è ora in pre-produzione e dovrebbe uscire in sale nel 2019.

(Tradotto dall'inglese)

WTW Documentaries
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss