Glory - Non c'e tempo per i onesti (2016)
One Step Behind the Seraphim (2017)
The Nothing Factory (2017)
Mademoiselle Paradis (2017)
A Ciambra (2017)
On Body and Soul (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia/Germania/Italia/Danimarca

email print share on facebook share on twitter share on google+

In cantiere un nuovo, internazionale Hamlet

di 

- CANNES 2017: Il regista britannico Ken McMullen assolda Mikkel Boe Følsgaard in un cast stellare per la sua nuova trasposizione della tragedia shakespeariana del 1600

In cantiere un nuovo, internazionale Hamlet
L'attore Mikkel Boe Følsgaard (© Martin Sylvest/Scanpix)

L’attore danese Mikkel Boe Følsgaard - vincitore a Berlino dell’Orso d’argento per la sua interpretazione nel 2012 in Royal Affair [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Nikolaj Arcel
scheda film
]
del connazionale Nikolaj Arcel, e presente anche in You Disappear [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Peter Schønau Fog
scheda film
]
del danese Peter Schønau Fog,che verrà proiettato al Marché du Film di Cannes - è pronto a vestire i panni di Amleto in Hamlet Revenant, il nuovo adattamento cinematografico della seicentesca tragedia shakespeariana diretto dal regista inglese Ken McMullen.

Nella giornata di ieri, a Cannes, l’agenzia danese leader nelle vendite internazionali TrustNordisk ha annunciato che la produzione dell’opera coinvolgerà la società di produzione francese Albatros Films, le tedesche Twenty Twenty Vision e ZDF, l’italiana Filmexport Group e la danese Sequoia Pictures. Le riprese del film cominceranno nella seconda metà del 2017. 

Følsgaard presterà quindi il proprio volto al principe danese di Elsinora, affiancato da un cast stellare, formato dall’attore britannico Ian McKellen, dall’irlandese Gabriel Byrne, dall’attrice danese-americana Connie Nielsen, dai francesi Lambert Wilson e Dominique Pinon, e, infine, dall’emergente danese Maria Boda nelle vesti di Ofelia. Producono la pellicola Jacques Driencourt, Thanassis Karathanos e Martin Hampel.

In questa nuova versione della tragedia, McMullen, che oltre che regista con all’attivo di più di 20 lungometraggi e documentari è anche professore di cinema all’Università di Kingston di Londra e artista affermato, con installazioni ospitate nei musei di tutto il mondo, immergerà il suo Amleto “nel bel mezzo di feroci scontri politici, crisi familiari, tensioni sessuali e amicizie ambigue, in un vortice di vendetta, dubbio e follia”.

L’intenzione del cineasta è quella di realizzare “un film intenso, con un’estetica visiva inquietante e d’atmosfera, capace di far emergere in superficie la violenza e gli istinti distruttivi che abitano la psiche umana”. A partire dal classico del 1948 diretto dall’attore britannico Laurence Olivier, Amleto è stato ritratto sul grande schermo, tra gli altri, da Richard Burton (1964), Quentin Crisp (1976), Mel Gibson (1990), Ethan Hawke (2000) e Kenneth Branagh (1996).

(Tradotto dall'inglese)

Jihlava
San Sebastián Full
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss