Les Gardiennes (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Beauty and the Dogs (2017)
L'insulto (2017)
Makala (2017)
Winter Brothers (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FILM Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Smetto Quando Voglio - Ad Honorem, ultimo episodio di un successo

di 

- Nelle sale italiane con 01 Distribution il terzo capitolo della saga firmata da Sydney Sibilia con lo stesso esilarante cast dei precedenti episodi

Smetto Quando Voglio - Ad Honorem, ultimo episodio di un successo
Stefano Fresi in Smetto Quando Voglio – Ad Honorem

Smetto Quando Voglio - Ad Honorem [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
è il ritorno delle “menti più brillanti in circolazione” nel terzo e ultimo capitolo della mini saga iniziata tre anni fa con l’esordio al lungometraggio da 4 milioni di incasso del regista Sydney Sibilia. Ritroviamo i nostri eroi dove li avevamo lasciati, in carcere. Con le accuse di produzione e spaccio di sostanze illegali, banda armata e… assalto al treno.

Pietro Zinni (Edoardo Leo), il neurobiologo leader della banda  non sa darsi pace, ha capito che il sopox sintetizzato dal collega Walter Mercurio (Luigi Lo Cascio), docente di Chimica Bioinorganica, non è altro che pericolosissimo gas nervino, col quale il diabolico professore vuole vendicarsi della morte della compagna uccidendo i vertici dell’istruzione universitaria nazionale. Solo la banda può fermarlo, con l’aiuto del pericoloso criminale antagonista della banda, l’ingegnere navale Claudio Felici (Neri Marcorè) detto il Murena. Zinni organizza la fuga a fin di bene dei colleghi, che utilizzeranno le proprie capacità per l’evasione: Mattia Argeri e Giorgio Sironi (Valerio Aprea e Lorenzo Lavia), esperti di Semiotica Interpretativa ed Epigrafia Latina, l’archeologo e cartografo Arturo Frantini (Paolo Calabresi), Bartolomeo Bonelli (Libero De Rienzo), macroeconomia dinamica, Alberto Petrelli (Stefano Fresi), chimica computazionale, Andrea De Sanctis (Pietro Sermonti), antropologia culturale, Giulio Bolle (Marco Bonini), anatomia umana, Lucio Napoli (Giampaolo Morelli), ingegneria meccatronica. Ognuno utilizzerà le proprie conoscenze per evadere. Completano il cast corale Greta Scarano e Valeria Solarino, rispettivamente poliziotta un po’ “complice” ed ex moglie di Zinni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sceneggiato dal regista con Francesca Manieri e Luigi Di Capua, come i precedenti episodi, e prodotto da Groenlandia di Matteo Rovere (il regista di Veloce come il Vento [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Matteo Rovere
scheda film
]
, e qui si intravede il suo “sostegno” nelle scene più spettacolari) e Fandango con Rai Cinema, Smetto Quando Voglio - Ad Honorem conferma l’inaspettata freschezza e l’intelligenza del primo episodio, che partiva da un’idea quanto mai attuale: un gruppo di giovani con brillanti titoli di studio che si trovano costretti a sbarcare il lunario con lavori umili e decidono di darsi al crimine. Ad una sceneggiatura brillante e ricca di senso dello humour, la trilogia ha unito una regia molto personale e creativa, con il marchio di fabbrica dei colori fluo saturi (la fotografia è dell’eccellente Radan Vladovic), montaggio sincopato (Gianni Vezzosi) e musica elettronica evocativa (uso di Roland Juno-6, Moog, Korg Polysix) di Michele Braga. L’umorismo romano-centrico della maggioranza degli attori è stemperato dalla napoletanità del direttore del carcere Peppe Barra e di Giampaolo Morelli.

Nelle sale italiane da oggi con 01 Distribution.

Leggi anche

EFA
Bridging_the_dragon_Home
ArteKino
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss