email print share on Facebook share on Twitter share on LinkedIn share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Italia

Alessandro Borghi interpreta Rocco Siffredi in Supersex

di 

- La nuova serie italiana, di cui si è battuto il primo ciak, è liberamente tratta dalla vita della celebre star del porno. Una produzione The Apartment e Groenlandia, su Netflix nel 2023

Alessandro Borghi interpreta Rocco Siffredi in Supersex
L'attore Alessandro Borghi sul set di Supersex (© Lucia Iuorio/Netflix)

Sono cominciate a Roma le riprese della nuova serie italiana targata Netflix, Supersex, ispirata alla vita e alla carriera di Rocco Siffredi. A interpretare la celebre star italiana del porno sarà Alessandro Borghi (David di Donatello 2019 per la sua interpretazione di Stefano Cucchi in Sulla mia pelle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, visto di recente a Cannes in Le otto montagne [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Felix van Groeningen & Cha…
scheda film
]
e a Venezia in The Hanging Sun [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Il sole di mezzanotte
 [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, oltre che nella serie internazionale Diavoli).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La serie, di cui sono previsti sette episodi, è prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment (società del gruppo Fremantle) e da Matteo Rovere per Groenlandia (società del gruppo Banijay). Lo show arriverà su Netflix in 190 paesi nel mondo nel 2023.

La storia è liberamente tratta dalla vita vera di Rocco Siffredi e dalle sue dirette testimonianze. Al centro del racconto aspetti inediti della pornostar, un racconto profondo che attraversa la sua vita fin dall'infanzia.  La sua famiglia, le sue origini, il suo rapporto con l’amore, il punto di partenza e il contesto che lo ha portato ad intraprendere la sua strada nella pornografia.

Nel cast serie, anche Jasmine Trinca (il cui primo film da regista Marcel! [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jasmine Trinca
scheda film
]
è stato presentato tra le Proiezioni speciali del Festival di Cannes di quest’anno), Adriano Giannini (visto di recente in Tre piani [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e nella serie Bang Bang Baby [+leggi anche:
recensione
scheda series
]
) e Saul Nanni (Brado [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) nei ruoli, rispettivamente, di Lucia, Tommaso e Rocco ragazzo.

Creata e scritta da Francesca Manieri, la serie sarà diretta da Matteo Rovere (Veloce come il vento [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Matilda De Angelis
intervista: Matteo Rovere
scheda film
]
, Il primo re
 [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, la serie Romulus), Francesco Carrozzini (Franca: Chaos and Creation [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, The Hanging Sun - Il sole di mezzanotte) e Francesca Mazzoleni (Punta Sacra [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Francesca Mazzoleni
scheda film
]
, Romulus 2).

Supersex è la storia di un uomo che ci mette sette puntate e 350 minuti a dire ti amo, ad accettare che il demone che ha in corpo sia conciliabile con l’amore. Per farlo deve mettere a nudo l’unica parte di lui che non abbiamo mai visto: la sua anima”, specifica Manieri, i cui ultimi lavori includono L’immensità [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emanuele Crialese
scheda film
]
di Emanuele Crialese e la miniserie Anna di Niccolò Ammaniti. “Cosa vuol dire essere maschi? Siamo ancora capaci di conciliare la sessualità e l’affettività? Queste le domande che come un caleidoscopio si aprono davanti a noi mentre ci immergiamo nella sua incredibile vita fino a perdere il fiato”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy