Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione: Lasting

email print share on facebook share on twitter share on google+

Nelle crepe della vita

di 

- Passione amorosa e segreti devastanti dalla Spagna alla Polonia. Selezionato in concorso al Sundance e in Spectrum a Rotterdam.

Recensione: Lasting

La gioventù, la natura e le emozioni intense sono come lettere dell’alfabeto con cuiJacek Borcuch compone i suoi racconti cinematografici. Dopo il pluripremiato All That I Love [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(candidato polacco all'Oscar 2011), il regista mette nuovamente questi elementi forti al centro di Lasting [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Jacek Borcuch
festival scope
scheda film
]
(in concorso al Sundance 2013 e selezionato in Spectrum a Rotterdam). La gioventù è sempre presente, incarnata da due studenti polacchi che si innamorano follemente l’uno dell’altra durante una vacanza in Spagna. Ma la loro visione relativamente ordinata del mondo, i loro sogni, i loro desideri e i loro non detti vengono stravolti da un evento impulsivo le cui conseguenze sono totalmente imprevedibili.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Le loro vite sono spezzate. E’ come una crepa attraverso la quale devono passare per cominciare a ricostruire minuziosamente quello che hanno perduto. I due protagonisti sono vicini l’uno all’altra, eppure nascondono le proprie storie personali. Stanno insieme, ma sono divisi dai loro segreti. E avere un segreto che non si rivela a nessuno significa essere soli…

"Pochi secondi, reali o quantificabili, possono influenzare le nostre vite?". La risposta affermativa sembra evidente: possono non solo influenzarle, ma anche trasformarle completamente. Tuttavia, l’altra domanda che Jacek Boruch pone attraverso il film non è così facile: "Come possono cambiarle?". Per il cineasta, "nel momento in cui cominciamo a riflettere su questa questione comincia un viaggio affascinante verso l’ignoto, verso regioni lontane dell’immaginazione, laddove l’intuito e l’istinto fanno da guida".

Istinto e intuito, questo è il cinema di Jacek Borcuch. In Lasting come in All That I Love, i racconti pulsano e vibrano di emozioni, un territorio sul quale il regista si muove naturalmente e con grande agio, evitando la trappola dell’analisi intellettuale. Borcuch non cerca di stupire con le sue competenze nella messa in scena, ma di creare il proprio cinema d’autore, emotivo e autentico, lontano da ogni accademismo. Ci riesce grazie al suo talento, ma soprattutto perché racconta storie basate su esperienze personali.

Paragonato a All That I Love, biografico al 90%, Lasting è più immaginato, ma resta comunque molto legato al passato del regista. Non si può pertanto ridurre la sua filmografia al diario della sua vita, giacché ogni suo film veicola una riflessione: Jacek Borcuch si muove nel terreno della filosofia e studia la condizione umana. Le sue ultime tre opere (Tulips, All That I Love e Lasting) hanno in comune la soggettività dell’immagine e la semplicità. Da un film all’altro, il cineasta riduce i mezzi d’espressione, “abbassa il volume dei dialoghi“ (meno espressivi, più suggestivi) e rende l’immagine più poetica pur moderandola. Lasting brilla in particolare grazie al lavoro del direttore della fotografia Michal Englert, al suo montaggio classico, e alla musica sottile composta da Daniel Bloom.

Il cinema forte ed emozionante di Jacek Borcuch è costruito anche dagli attori, giovani interpreti al loro primo ruolo. Al fianco di Jakub Gierszal (Shooting Star 2012 dell’EFP, scoperto in All That I Love prima di diventare famoso con Suicide Room [+leggi anche:
trailer
intervista: Jakub Gierszal - Shooting …
intervista: Jan Komasa
scheda film
]
) figura l’emergente Magdalena Berus (Baby Blues [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
). Li accompagnano Andrzej Chyra, Joanna Kulig e gli spagnoli Angela Molina e Juanjo Ballesta. Lasting è il frutto di una coproduzione tra la Polonia (Manana) e la Spagna (Espiral Producciones), una prima volta nella filmografia di Borcuch.

photogallery

titolo internazionale: Lasting
titolo originale: Nieulotne
paese: Polonia, Spagna
anno: 2013
regia: Jacek Borcuch
sceneggiatura: Jacek Borcuch
cast: Jakub Gierszal, Magdalena Berus, Ángela Molina

premi/partecipazioni principali

Brussels Film Festival 2013 
Gdynia Polish Film Festival 2013 
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

ArteKino

Newsletter

Unwanted_Square_Cineuropa_01