Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Bang Gang al Cinemart

di 

- Il progetto di opera prima di Eva Husson, guidato da Full House, si distingue al mercato della coproduzione del Festival di Rotterdam

Bang Gang al Cinemart

La 30ma edizione del Cinemart, che comincerà domenica per quattro giorni nell’ambito del 42mo Festival di Rotterdam (23 gennaio - 3 febbraio), mette in luce tre progetti guidati da società di produzione francesi in cerca di partner. Tra questi si distingue Bang Gang [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Eva Husson
scheda film
]
 di Eva Husson (diplomata all’American Film Institute, passata per l’atelier del Sundance e il Talent Project della Berlinale, molto apprezzata per il suo corto Hope to Die), un progetto guidato da Full House, struttura in piena ascesa (leggi l’articolo).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritta dalla regista, la sceneggiatura è ambientata nei sobborghi agiati di una piccola città portuale, dove quattro liceali sono affetti da un’epidemia di sifilide. Mentre seguiamo la loro storia uno per volta, scopriamo che quello che comincia come un’orgia edonista e spontanea diventa un fenomeno collettivo.

Gli altri progetti d’iniziativa francese selezionati al Cinemart sono The Wakhan Front di Clément Cogitore (centrato su un gruppo di soldati francesi in Afghanistan – guidato da Kazak Productions, che ha prodotto Jimmy Rivière [+leggi anche:
trailer
intervista: Teddy Lussi-Modeste
scheda film
]
 e ha ricevuto di recente il sostegno di Arte France Cinéma per Mercuriales di Virgil Vernier) e il progetto franco-israeliano Low Tide di Daniel Mann (prodotto da Arsam International e Laila Films). Si segnalano inoltre due coproduzioni francesi con Aferim! di Radu Jude (progetto presentato dai rumeni di Hi Film, i francesi di EZ Films e gli italiani di MIR Cinematografica) e Dead & Beautiful di David Verbeek (Paesi Bassi e Cina con la società parigina Les Petites Lumières). Infine, nella categoria Boost! spicca il progetto messicano-francese Strange but True di Michel Lipkes.

Ricordiamo che tra i 32 progetti selezionati quest’anno al Cinemart brillano titoli firmati da Lucrecia Martel, Yorgos Lanthimos, Alice Rohrwacher, Michael Rowe e Boudewijn Koole.

(Tradotto dal francese)

Film Business Course
Gijon_Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss