Thelma (2017)
Nico, 1988 (2017)
The Charmer (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Soleil battant (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

MOSTRA 2014 Concorso/Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Jacquot, Beauvois, Delaporte e Oelhoffen in lizza per il Leone d’Oro

di 

- Trois coeurs, La rançon de la gloire, Le dernier coup de marteau e Loin des hommes concorrenti al Lido

Jacquot, Beauvois, Delaporte e Oelhoffen in lizza per il Leone d’Oro
Trois coeurs di Benoît Jacquot

Quattro lungometraggi diretti da francesi sono stati selezionati in competizione ufficiale alla 71ma Mostra di Venezia (dal 27 agosto al 6 settembre 2014). Un poker d’assi cui bisogna aggiungere la produzione maggioritaria francese Pasolini [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Abel Ferrara
scheda film
]
 di Abel Ferrara, guidata da Capricci Films (con il Belgio e l’Italia) che divide le vendite internazionali con Funny Balloons.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Con Trois coeurs [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Benoît Jacquot
scheda film
]
 (leggi l’articolo), Benoît Jacquot parteciperà per la quarta volta alla competizione veneziana dopo Le septième ciel nel 1997, Pas de scandale nel 1999L'intouchable [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 nel 2006. E’ stato anche in lizza per la Palma d’Oro cannense nel 1998 e per l’Orso d’Oro berlinese nel 2012 (Les Adieux à la reine [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Benoît Jacquot
scheda film
]
). La sua nuova opera riunisce nel cast il belga Benoît Poelvoorde, Charlotte Gainsbourg, Chiara Mastroianni e Catherine Deneuve. Prodotto da Edouard Weil per Rectangle Productions, il lungometraggio è coprodotto da Arte France Cinéma, i tedeschi di Pandora Film e i belgi di Scope Pictures. L’uscita francese è affidata a Wild Bunch il 17 settembre 2014 e le vendite internazionali sono guidate da Elle Driver.

Con La rançon de la gloire [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Beauvois
scheda film
]
 (articoloXavier Beauvois tornerà a Venezia per la terza volta dopo Selon Matthieu (in concorso nel 2000) e Le petit lieutenant [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (Venice Days 2005). Il nuovo film del cineasta premiato due volte a Cannes (Premio della giuria nel 1995 per N’oublie pas que tu vas mourir e Grand Prix nel 2010 per Uomini di Dio [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Beauvois
scheda film
]
) conta nel cast Benoît Poelvoorde, Roschdy Zem, Peter Coyote, Nadine Labaki, Chiara Mastroianni, Olivier Rabourdin e Dolores Chaplin. Prodotto da Pascal Caucheteux per Why Not ProductionsLa rançon de la gloire è coprodotto da France 3 CinémaRita Productions (Svizzera) e Les Films du Fleuve (Belgio), pre-acquistato da Canal+ e Ciné+, e sostenuto fra gli altri da Eurimages e dall’anticipo sugli incassi del CNCMars Distribution guiderà l’uscita francese e Wild Bunch si occupa delle vendite internazionali.

Le dernier coup de marteau [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 è il secondo lungometraggio di Alix Delaporte (articolo), rivelazione della Settimana della Critica veneziana nel 2010 con Angèle et Tony [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. La sua nuova opera è interpretata da Clotilde Hesme, Grégory Gadebois e la spagnola Candela Peña. Prodotto da Hélène Cases per Lionceau Film, il film è coprodotto da France 2 Cinéma, pre-acquistato da Canal+ e OCS, e sostenuto dall’anticipo sugli incassi del CNC e le regioni Linguadoca-Rossiglione e Provenza-Alpi-Costa Azzurra. La distribuzione in Francia e le vendite internazionali sono guidate da Pyramide.

Anche Loin des hommes di David Oelhoffen (articolo) è un’opera seconda. Rivelatosi alla Semaine de la Critique cannense nel 2007 con Nos retrouvailles [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, il regista si è lanciato stavolta nell’adattamento di una novella di Albert Camus con protagonista Viggo Mortensen e Reda Kateb. Prodotto da Marc du Pontavice e Matthew Gledhill per One World Films, il film è coprodotto da Pathé (che lo lancerà in Francia il 14 gennaio 2015 e che guida le vendite internazionali) e Kaléo Films. Pre-acquistato da Canal+ e Ciné+, è sostenuto anche da Backup Films e Indéfilms. 

Da notare inoltre che tre coproduzioni minoritarie francesi sono in corsa per il Leone d’Oro 2014: The Cut [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fatih Akin
intervista: Tahar Rahim
scheda film
]
 del tedesco Fatih Akin (con Tahar Rahim protagonista - prodotto da Francis Boespflug per Orsans Productions), A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Roy Andersson
scheda film
]
 dello svedese Roy Andersson (coproduzione Société parisienne de production - vendite Coproduction Office) e Anime nere dell’italiano Francesco Munzi (coprodotto da Babe Films - esce in Francia il 17 settembre via Bellissima Films).

(Tradotto dal francese)

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss