Il mio Godard (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

LOCARNO 2014 Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Tre francesi in lizza per il Pardo d’oro

di 

- Lucie Borleteau, Paul Vecchiali ed Eugène Green parteciperanno alla competizione internazionale del festival svizzero (dal 6 al 16 agosto)

Tre francesi in lizza per il Pardo d’oro
Fidelio, L'odyssée d'Alice di Lucie Borleteau

Sui 17 lungometraggi in corsa per il Pardo d’oro del 67mo Festival di Locarno (dal 6 al 16 agosto 2014) spiccano tre film firmati da francesi che saranno proiettati in prima mondiale. 

L'attrice Lucie Borleteau (33 anni) svelerà il suo primo lungometraggio da regista, Fidelio, L'odyssée d'Alice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lucie Borleteau
scheda film
]
, con Ariane Labed (miglior attrice a Venezia nel 2010 per Attenberg [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Athina Rachel Tsangari
scheda film
]
), Melvil Poupaud (Laurence Anyways [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 e che ha recitato da poco in Tête baissée di Kamen Kalev) e il norvegese Anders Danielsen Lie (Oslo, August 31st [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Joachim Trier
scheda film
]
). Il film racconta le disavventure di Alice che si imbarca su un cargo come meccanico. Lascia il suo fidanzato a terra e il capitano della nave è un suo vecchio amante... Prodotto da Why Not Productions e Apsara Films per un budget di 2,01 M€, il lungometraggio ha beneficiato di una coproduzione di Arte France Cinéma, di un pre-acquisto di Canal+ e di un anticipo sugli incassi del CNC.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Figura mitica del cinema francese, Paul Vecchiali (84 anni) ha realizzato dagli anni 60 circa 25 lungometraggi. Nella sua filmografia di artigiano-cineasta erudito, lirico e amante dei piani sequenza, si distinguono Femmes femmes (lodato da Pasolini nel 1974) e Encore (in competizione a Venezia nel 1988). La sua nuova opera, Nuits blanches sur la jetée [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (White Nights On The Pier) è ispirata a Le notti bianche di Dostoevskij e girata con un Ipod. Nel cast figurano Astrid Adverbe, Pascal Cervo, Genevière Montaigu e il regista stesso. La produzione è assicurata da Dialektic, le vendite internazionali sono guidate da Shellac.

Eugène Green (67 anni) sarà in corsa per la terza volta in competizione a Locarno dove ha già presentato Memories (premio speciale della giuria nel 2007 - un film in tre segmenti co-diretto con Pedro Costa e Harun Farocki) e The Portuguese Nun [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (2009). Americano d'origine, residente in Francia dagli anni 60, il regista ha anche ricevuto il premio Louis Delluc della miglior opera prima nel 2001 per Toutes les nuits. Torna a Locarno con il suo sesto lungometraggio, La sapience [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (La sapienza) interpretato dal belga Fabrizio Rongione (Due giorni, una notte [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Luc and Jean-Pierre Dardenne
scheda film
]
), Christelle Prot Landman, Ludovico Succio e Arinna Nastro. Prodotto da Mact Productions con gli italiani di La Sarraz Pictures (che guidano le vendite internazionali), il film ha beneficiato di un budget di 1,05 M€ ed è sostenuto dall’anticipo sugli incassi del CNC. Sarà distribuito in Francia da Bodega Films.

(Tradotto dal francese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss