Thelma (2017)
Nico, 1988 (2017)
The Charmer (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Soleil battant (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Spagna

email print share on facebook share on twitter share on google+

Daniel Monzón, Carlos Marqués-Marcet e David Trueba verso l’Oscar

di 

- El niño, 10.000 km e Vivir es fácil con los ojos cerrados sono i tre finalisti spagnoli annunciati dall’Accademia del Cinema nella categoria di miglior film straniero agli Oscar

Daniel Monzón, Carlos Marqués-Marcet e David Trueba verso l’Oscar
10.000 km di Carlos Marqués-Marcet

L’Accademia del Cinema ha annunciato i tre finalisti candidati a rappresentare la Spagna nella categoria di miglior film straniero agli Oscar. La scelta degli accademici è andata su una sofisticata produzione di genere con una grande capacità di mettere d’accordo sia pubblico che critica (El niño [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Daniel Monzón
scheda film
]
), un’opera prima indipendente concepita con un piede in Spagna e un altro negli Stati Uniti (10.000 km [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Carlos Marques-Marcet
scheda film
]
) e il gran trionfatore della passata edizione dei Goya (la commedia agrodolce Vivir es fácil con los ojos cerrados [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Per due settimane, queste tre pellicole, dirette rispettivamente da Daniel Monzón, Carlos Marqués-Marcet e David Trueba, si contenderanno l’onore e il privilegio di entrare in lizza per la prestigiosa statuetta. L’Accademia annuncerà il film chiamato a rappresentare la cinematografia spagnola il prossimo 25 settembre.

Mentre El niño è in piena fase di distribuzione (è il campione d’incassi del momento dopo dieci giorni in cartellone durante i quali ha incassato 7,5 milioni di euro), sia 10.000 km che Vivir es fácil con los ojos cerrados hanno già concluso il loro percorso commerciale nelle sale.

Sorprende in particolare la presenza di 10.000 km, che ha scalzato dalla corsa opere del calibro di La isla mínima [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alberto Rodríguez
scheda film
]
di Alberto Rodríguez. L’Accademia ha puntato su questa storia d’amore a distanza diretta da un giovanissimo regista catalano residente a Los Angeles. Di fatto, le sue marcate influenze statunitensi, unite al fatto che parte della sua produzione vive nella mecca di Hollywood e che ha già un accordo di distribuzione per gli Stati Uniti, sono alcuni dei punti di forza per ottenere la candidatura.

A fine mese, l’Accademia dissiperà ogni dubbio annunciando il nome del candidato finale, con la speranza che si interrompa la mala sorte delle produzioni spagnole, che da dieci anni non riescono a entrare tra i cinque finalisti al premio. 

(Tradotto dallo spagnolo)

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss