Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Emmanuel Finkiel gira Je ne suis pas un salaud

di 

- Nicolas Duvauchelle e Mélanie Thierry protagonisti di un film prodotto da Thelma Films e venduto da Bac Films

Emmanuel Finkiel gira Je ne suis pas un salaud
Nicolas Duvauchelle

Emmanuel Finkiel ha cominciato lunedì scorso le riprese del suo quarto lungometraggio: Je ne suis pas un salaud [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Vincitore del César 1997 del miglior corto con Madame Jacques sur la Croisette, il cineasta aveva esordito molto bene nel lungo con Voyages (Premio Louis Delluc 1999 dell’opera prima, César 2000 della migliore opera prima e del miglior montaggio) prima di proseguire con Nulle part terre promise [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(in concorso a Locarno nel 2008 e premio Jean Vigo lo stesso anno) e con il documentario Je suis (2012).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel cast della sua nuova opera (un progetto selezionato l’anno scorso all’Atelier della Cinéfondation del Festival di Cannes), figurano Nicolas Duvauchelle (nominato al César 2012 del miglior ruolo secondario per Polisse [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maïwenn
scheda film
]
, apprezzato in Happy Few [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e nella serie TV Braquo, e reduce dal set di The Endless River [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Oliver Hermanus e Le combat ordinaire [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Laurent Tuel), Mélanie Thierry (nominata al César 2010 della miglior promessa Le dernier pour la route [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e vista in La princesse de Montpensier [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Driss Ramdi (Le fil [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Je ne suis pas mort [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
) e Maryne Cayon (Les Apaches [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
).

Scritta dal regista, la sceneggiatura è centrata su Eddie. Dopo essere stato aggredito violentemente per strada, indica erroneamente Ahmed come il colpevole, avendolo notato qualche giorno prima dell’aggressione. Mentre la macchina giudiziaria si mette in moto contro Ahmed, Eddie tenta di riscattarsi agli occhi di sua moglie e suo figlio e grazie a un nuovo lavoro. Ma presa coscienza della gravità del suo gesto, Eddie farà di tutto per ristabilire la verità. A costo di perdere tutto…

Prodotto da Christine Gozlan e David Poirot per Thelma FilmsJe ne suis pas un salaud è stato pre-acquistato da Ciné+ e beneficia del sostegno dell’anticipo sugli incassi del CNC, di Pictanovo, e delle Sofica Cinémage 9 e Sofitvciné 2. Le riprese, che termineranno il 30 ottobre, si svolgeranno a Lille e dintorni, e a Parigi. La distribuzione in Francia e le vendite internazionali saranno guidate da Bac Films.

(Tradotto dal francese)

Film Business Course
WBImages Locarno
Emilia Romagna_site IT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss