Jupiter's Moon (2017)
In the Fade (2017)
Jeune femme (2017)
Makala (2017)
A Ciambra (2017)
120 battements par minute (2017)
Happy End (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

10 candeline per il Be Film Festival

di 

- Il meglio del cinema belga dell’anno 2014 riproposto alla 10ma edizione del Be Film Festival a Bruxelles

10 candeline per il Be Film Festival
Melody di Bernard Bellefroid

Nel pieno delle vacanze invernali, il Be Film Festival torna per la 10ma volta a proporre al pubblico brussellese una rassegna di ciò che di meglio è stato prodotto nel cinema belga durante l’anno, accompagnato da qualche scelta esclusiva. Un medley di prelibatezze provenienti da tutto il paese, con qualche bella anteprima. Il festival si aprirà questa sera con la proiezione di Melody, il nuovo film di Bernard Bellefroid, scoperto al World Film Festival di Montreal dove le sue due attrici principali, Lucie Debay e Rachel Blake hanno ricevuto il Premio dell’interpretazione femminile, e rivisto all’ultimo FIFF di Namur dove il film ha ricevuto il Premio del Pubblico. La manifestazione si chiuderà il 30 dicembre con il primo lungometraggio di Vania Leturcq, L’Année Prochaine (leggi l'articolo), presentato anch’esso al FIFF e a Montreal, dove si è aggiudicato lo Zenith d’Argento della migliore opera prima. Tra i due, il Be Film sarà anche l’occasione per scoprire Lucifer, il nuovo film del singolare regista fiammingo Gust van den Berghe (Little Baby Jesus of Flandr, Blue Bird).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Be Film Festival punta in particolare i riflettori sui film belgi usciti negli ultimi dodici mesi, e quindi è l’occasione per rivedere il meglio della settima arte nazionale, con quest’anno un bel terzetto di film di genere (Alleluia di Fabrice du Welz, Cub di Jonas Govaert, L’Etrange Couleur des Larmes de ton Corps di Bruno Cattet e Hélène Forzani), le incursioni hollywoodiane di due registi fiamminghi (The Drop di Michael Roskam, regista di Bullhead, e The Loft, remake di Erik Van Looy del proprio film di successo, Loft), l’unione di due Benoît (Mariage e Poelvoorde in Les Rayures du Zèbre), un campione d’incassi fiammingo (Stijn Coninx e il suo biopic, Marina) e alcune certezze del cinema belga francofono: i Dardenne, ovviamente, con Deux jours, une nuit, ma anche Lucas Belvaux con Pas son genre e Marion Hänsel con La Tendresse. Appuntamento quindi a Bozar per celebrare il cinema belga del 2014, e immaginare quello che verrà nel 2015.

(Tradotto dal francese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017