Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

L'Ile-de-France sostiene Chocolat di Roschdy Zem

di 

- Tra i selezionati figurano anche Jacques Audiard, Stéphane Brizé, Eugène Green, Diane Kurys, Eric Gravel e Jean-Stéphane Bron

L'Ile-de-France sostiene Chocolat di Roschdy Zem
L'attore e regista Roschdy Zem

Nove lungometraggi beneficeranno di un aiuto alla produzione del Fondo di sostegno alle industrie tecniche cinematografiche e audiovisive della Regione Ile-de-France. Tra i titoli selezionati nel corso della prima sessione 2015 si distingue Chocolat [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
che sarà il quarto lungometraggio del regista Roschdy Zem dopo Mauvaise foi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(nominato al César 2007 della miglior opera prima), Omar m'a tuer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(nominato ai César 2012 del miglior adattamento e miglior attore) e Bodybuilder [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2014).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Entrato in lavorazione questa settimana, Chocolat (che sarà sostenuto dall'Ile-de-France con 480 000 euro) è interpretato da Omar Sy (César 2012 del miglior attore per Quasi amici [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e ammirato di recente in Samba [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), James Thiérrée (Mes séances de lutte [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
), Noémie Lvovski (Camille redouble [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Frédéric Pierrot (Polisse [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maïwenn
scheda film
]
). Scritta da Cyril Gély e adattata da Gérard Noiriel, Olivier Gorce e Roschdy Zem, la sceneggiatura racconta la folgorante ascesa agli inizi del XX secolo del duo di clown Footit e Chocolat, poi le delusioni del secondo, primo artista nero della scena francese. Prodotto da Éric e Nicolas Altmayer per Mandarin Cinéma, il lungometraggio è coprodotto da M6 Films e da Gaumont che lo distribuirà in Francia e che guida le vendite internazionali che si apriranno all'European Film Market della 65ma Berlinale (dal 5 al 15 febbraio 2015)  

L'Ile-de-France sosterrà anche Erran [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Jacques Audiard
scheda film
]
(titolo provvisorio - aka Dheepan) di Jacques Audiard (news - Why Not Productions - aiuto di 480 000 € - vendite Celluloid Dreams e Wild Bunch), Un homme [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stéphane Brizé
scheda film
]
(A Simple Man) di Stéphane Brizé (news - con Vincent Lindon protagonista - produzione Nord-Ouest Films - 200 000 € - venduto da MK2), C'est le métier qui rentre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Diane Kurys (Alexandre Films - 410 000 €), Le fils de Joseph di Eugène Green (Coffee and Films - 440 000 €) e l'opera prima Crash Test Aglaé di Eric Gravel (Novoprod - 230 000 €). La lista è completata da tre progetti di lungometraggi documentari: L'Opéra de Paris di Jean-Stéphane Bron (Les Films Pelléas - 90 000 €), Ladrillo di Quentin Ravelli (Survivance - 60 000 €) e Dormez petites merveilles, il fera jour demain di Rossella Schillaci (De Films en Aiguille - 72 000 €).

Da notare che la Regione Ile-de-France ha anche accordato cinque aiuti post-realizzazione a Les Rois du monde [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Laurent Laffargue (Mezzanine Films - article), Lac noir di Jean-Baptiste Germain (La 25ème Heure), Je suis le peuple di Anna Roussillon (Haut Les Mains Productions), Exotica Erotica di Evangelia Kranioti (Aurora Films) e Pauline s’arrache [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Emilie Brisavoine (Bathysphère Productions).

(Tradotto dal francese)

DPC
WBImages Locarno
Swiss Locarno
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss