Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2015 Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Sette (co)produzioni francesi in lizza per l’Orso

di 

- In totale, la Francia sarà rappresentata nelle diverse sezioni berlinesi da 26 lungometraggi prodotti con 21 paesi

Sette (co)produzioni francesi in lizza per l’Orso
The Pearl Button di Patricio Guzmán

Se Benoit Jacquot è l’unico cineasta francese selezionato per la competizione della 65ma Berlinale che si aprirà giovedì, la produzione nazionale conta comunque sette film in corsa per l’Orso d’Oro 2015, nuova prova della profondità dell’impegno delle strutture francesi nella diversità della produzione mondiale.

Oltre a Journal d'une femme de chambre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(leggi l'articolo – coprodotto con il Belgio), un’altra produzione maggioritaria è in lizza: il documentario The Pearl Button [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Patricio Guzmán, prodotto in delegato dalla società parigina Atacama Productions con il Cile, e coprodotto da France 3 Cinéma.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

E tra i 19 candidati all’Orso figurano cinque coproduzioni minoritarie francesi: Nobody Wants the Night [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Isabel Coixet
scheda film
]
di Isabel Coixet (coprodotto da Noodles Productions con Spagna e Bulgaria) con protagonista Juliette Binoche, As We Were Dreaming [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Andreas Dresen
scheda film
]
del tedesco Andreas Dresen (coprodotto da Cinema Defacto), Big Father, Small Father and Other Stories [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Di Phan Dang (articolo – coprodotto con Vietnam, Germania e Paesi Bassi), Chasuke's Journey [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del giapponese Sabu (coprodotto da Back Up Media) e Ixcanul Volcano [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jayro Bustamante
scheda film
]
di Jayro Bustamante (coprodotto da Tu Vas Voir con il Guatemala).

In selezione ufficiale fuori concorso, la Francia è rappresentata dalla produzione minoritaria Every Thing Will Be Fine [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Wim Wenders (coprodotto da Bac Films con Germania, Canada, Svezia e Norvegia - con Charlotte Gainsbourg protagonista).

In Panorama figurano due produzioni maggioritarie francesi: Meurtre à Pacot [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Raoul Peck (prodotto da Velvet Film con Haiti e la Norvegia – presentato a Toronto con Alex Descas, Thibault Vinçon e Ayo nel cast, per un intreccio che si svolge all’indomani del terremoto del 2010 a Port-au-Prince) e Bizarre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Etienne Faure (prodotto da Eivissa Production – con gli Stati Uniti – con il giovane Pierre Prieur protagonista di un’immersione in un club underground newyorkese). Si segnalano inoltre in Panorama tre coproduzioni minoritarie: The Summer of Sangaile [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alanté Kavaïté
scheda film
]
della lituana Alanté Kavaïté (recente premio della regia al Sundance – coprodotto da Les films d'Antoine con la Lituania e i Paesi Bassi), Absence [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Chico Teixeira (coprodotto da Cine-Sud Promotion con Brasile e Cile) e A Minor Leap Down di Hamed Rajabi (coprodotto da Alias Films e Caractères Films con l'Iran).

Da notare in Panorama Documentari, Une jeunesse allemande [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-Gabriel Périot (prodotto da Local Films con Svizzera e Germania) e Je suis Annemarie Schwarzenbach [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Véronique Aubouy (Paraiso Production Diffusion).

Nella sezione Forum si distinguono sei produzioni maggioritarie: Histoire de Judas (The Story of Judas) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rabah Ameur-Zaïmeche (articolo),Le dos rouge(Portrait of the Artist) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Antoine Barraud (prodotto da House on Fire con il centre Pompidou e Anna Sanders Films - con Bertrand Bonello, Jeanne Balibar e Géraldine Pailhas nel cast), La nuit et l'enfant (The Night and the Kid) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di David Yon (prodotto da Survivance con Haut les mains Productions) e i documentari Viaggio nella dopo-storia (Journey into Post-History) di Vincent Dieutre (La Huit Production), Ce gigantesque retournement de la terre (This Gigantic Furrowing of the Ground) di Claire Angelini (Albanera Production) e Exotica, Erotica, Etc. [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
di Evangelia Kranioti (produzione Aurora Films).

Sono infine selezionate al Forum cinque produzioni minoritarie: The Valley [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ghassan Salhab (coprodotto da Les films d'Ici con il Libano e la Germania), Atom Heart Mother di Ali Ammadzadeh (coprodotto da DreamLab Films con l'Iran) e i documentari La sirène de Faso Fani (The Siren of Faso Fani) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michel K. Zongo (prodotto da Cinédoc Films con il Burkina Faso e la Germania), Hotline di Silvina Landsmann (coprodotto da Idéale Audience con Israele) e Twenty-Eight Nights and A Poem [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Akram Zaatari (coprodotto con il Libano). 

(Tradotto dal francese)

Film Business Course
WBImages Locarno
Emilia Romagna_site IT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss