The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Islanda

email print share on facebook share on twitter share on google+

Tre islandesi nell’acquario fanno piazza pulita agli Edda

di 

- Vonarstræt di Baldvin Z ha ricevuto 12 Edda alla cerimonia di assegnazione di Reykjavik

Tre islandesi nell’acquario fanno piazza pulita agli Edda
Il regista Baldvin Z mentre ritira i premi Edda (© mbl.is/Styrm­ir)

Ha fatto il tutto esaurito il film Life in a Fishbowl [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del regista islandese Baldvin Z mentre la Icelandic Film e la TV Academy mandavano in onda la cerimonia di assegnazione degli Edda – il premio nazionale del cinema islandese – sabato (21 febbraio) nella sala concerti Harpa di Reykjavik 

Nominato in 12 categorie, Z (che sta per Zophoníasson) ritrae tre persone – che si influenzano vicendevolmente – collezionando 12 statuette, tra cui: miglior film (Icelandic Film Company/Júlíus Kemp), miglior regista (Z), miglior sceneggiatura (Z and Birgir Örn Steinarsson), miglior fotografia (Jóhann Máni Jóhannsson), miglior attore (Thorsteinn Bachmann) e miglior attrice (Hera Hilmar).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’altro favorito agli Edda, Paris of the North [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Hafsteinn Gunnar Sigurdsson, nominato anch’esso in 12 categorie, ha ottenuto due premi: miglior attore non protagonista (Helgi Björnsson) e migliore attrice non protagonista (Nanna Kristín Magnúsdóttir).

Un totale di 100 film e produzioni televisive, inclusi nove lungometraggi, sono stati presentati alla cerimonia di premiazione, organizzata per la 16ma volta.

“Il miglior film islandese della storia”, ha sentenziato il grande quotidiano locale Fréttabladid, dopo che, il 16 maggio, Sena ha consegnato il premio a Bachmann (The Deep [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
), prodotto da Hilmar e Thorvaldur Kristjánsson, che l’anno scorso è finito in pole position nei grafici locali, con un totale di 47,982 ingressi – quasi il 20% in più del secondo nominato, con il premio per il miglior attore americano, Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate.

Seguendo le vicende di un talentuoso scrittore che annega nell’alcool i dispiaceri di un burrascoso divorzio, una madre single che lavora in un asilo e si prostituisce per tirare avanti, un ex calciatore che sfonda nel settore bancario mentre la sua famiglia cade a pezzi, Life in a Fishbowl è stato lanciato in occasione del Toronto International Film Festival, ottenendo successivamente i prestigiosi premi di Lubecca e Tallinn.

La regista islandese Agusta Einarsdottir, nel suo film Impact, racconta del salvataggio di cinque marinai dal naufragio di una nave da carico islandese nel 1986, vincendo il premio come miglior documentario, mentre Chum di Jörundur Ragnarsson è stato incoronato miglior cortometraggio. La mini serie televisiva-thriller The Lava Field: Hraunið di Reynir Lyngdal ha vinto come miglior telefilm.

L’Honorary Edda di quest’anno va al giornalista, comico, attore e scrittore Ómar Ragnarsson il quale ha ricevuto per quattro volte il premio come miglior giornalista / miglior personaggio televisivo. Attivista ambientale e naturalista, Ragnarsson è stato scelto come Uomo dell’Anno nel 2006 da due televisioni islandesi e stazioni radio, mentre il governo islandese ha istituito nel giorno del 16 settembre la Giornata della Natura islandese in suo onore.  

(Tradotto dall'inglese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home