The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

LECCE 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

Fatih Akin ospite a Lecce

di 

- Il regista tedesco di origine turca sarà presente il 15 aprile alla manifestazione salentina, che gli dedica una retrospettiva con 9 titoli

Fatih Akin ospite a Lecce
Il regista Fatih Akin

Insieme a Bertrand Tavernier sarà Fatih Akin l’altro “Protagonista del Cinema Europeo”, sezione del Festival del Cinema Europeo (Lecce, 13-18 aprile) diretto da Cristina Soldano e Alberto La Monica. Ogni anno la manifestazione salentina propone due omaggi a grandi interpreti del cinema europeo con la retrospettiva dei loro film, scelti insieme al regista. 

Figlio di immigrati turchi, Fatih Akin, nato ad Amburgo, è il primo regista tedesco ad aver vinto dopo 19 anni l’Orso d’Oro al Festival di Berlino, con La sposa turca [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
nel 2004. Era quello il primo film della trilogia sull’amore, la morte e il demonio che, proseguita con Ai confini del paradiso [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Fatih Akin
intervista: Klaus Maeck
scheda film
]
nel 2007, si conclude ora, a distanza di dieci anni, con Il padre [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fatih Akin
intervista: Tahar Rahim
scheda film
]
, che uscirà nelle sale italiane con BIM il prossimo 9 aprile. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Al Festival del Cinema Europeo, saranno presentati in una retrospettiva a cura di Massimo Causo, 9 titoli del regista, a partire dai sopracitati della trilogia, ai quali si aggiungono film mai distribuiti in Italia come la sua opera d’esordio Short Sharp Shock del 1998 premiato sia al Festival di Locarno sia a quello di Amburgo; In July del 2000 e Polluting Paradise [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del 2012, un documentario di denuncia che vede protagonista la battaglia degli abitanti del villaggio turco di Camburnu, sul Mar Nero, contro la decisione del governo di trasformare la loro comunità in una discarica.

La retrospettiva, realizzata con la collaborazione del Goethe Institut, è completata da Solino,del 2002, girato tra il Salento e la Germania e dedicato alle vicende di una famiglia emigrata negli anni ’60 a Duisburg; il documentario del 2005 Crossing the Bridge - The Sound of Istanbul [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
sulla scena musicale e culturale di Istanbul, città ponte tra Oriente e Occidente e Soul Kitchen [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, che nel 2009 si è aggiudicato il Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia.

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home