Brimstone (2016)
El bar (2017)
Sage Femme (2017)
The Fixer (2016)
The Giant (2016)
Nocturama (2016)
Fiore (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

GOLDEN ROSE FILM FESTIVAL 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

Family Relics: la sfida di vivere nel presente

di 

- Il film di Ivan Cherkelov ha ricevuto il Premio Cuore della Città di Varna al 33° Golden Rose Film Festival

Family Relics: la sfida di vivere nel presente
Alexander Benev e Blaje Dimitrov in Family Relics

Proiettato al 33° Golden Rose Film Festival, che presenta i più recenti film e cortometraggi bulgari, Family Relics [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ivan Cherkelov ha vinto il secondo trofeo più importante, il Cuore della Città di Varna. Ha anche vinto un premio da parte della Union of Bulgarian Filmmakers. Il film, che racconta le vicende vissute dai membri di una famiglia nell'arco di qualche giorno, è intriso di un certo senso di disillusione verso il presente, sentimento condiviso da molte altre pellicole bulgare recenti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Aprendosi con un montaggio di scene atmosferiche della città, Family Relics diventa ben presto un omaggio alla lussureggiante campagna bulgara. È estate, e diversi personaggi, apparentemente non collegati tra di loro, stanno esplorando il paesaggio selvaggio. Un marito e una moglie guidano il loro fuoristrada su alcune strade fangose ​​nella foresta; due fratellastri cercano l'ospedale psichiatrico in cui è rinchiuso il loro padre; e una ragazza, sola nella baita di famiglia, riempie la sua giornata con azioni casuali dopo aver rotto con il suo fidanzato al telefono.

Ciò che colpisce in Family Relics è l'uso del dialogo e dei piccoli gesti per sottolineare non solo la delusione del bulgaro medio, ma anche la mancanza di un significato più alto nella vita dei personaggi. Il film parla della sfida di essere bulgaro in Bulgaria, della difficoltà di essere felice in questo Paese e di crescere qui. "Un piccolo Paese di piccole persone", dice uno dei personaggi, una battuta che fa venire in mente una prospettiva simile in Losers [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivaylo Hristov
scheda film
]
di Ivaylo Hristov: "Perdente - persona nata in Bulgaria" è una delle battute del film vincitore del Golden Rose di quest'anno. The Lesson [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kristina Grozeva, Petar Va…
intervista: Margita Gosheva
scheda film
]
di Kristina Grozeva e Petar Valchanov e Thirst [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Svetla Tsotsorkova
scheda film
]
di Svetla Tsotsorkova sono altre pellicole che esplorano un territorio simile.

Il film è arricchito da alcune interpretazioni molto forti di diverse generazioni di attori bulgari. Alexander Benev, che potrebbe diventare il nuovo Ovanes Torosyan del cinema nazionale dopo essere stato tra i protagonisti sia in Thirst che in Family Relics, è Mak, un adolescente che vaga nella natura, in attesa di un'occasione per parlare con suo padre (Ventsislav Zankov) in ospedale. Insieme al fratello Sancio (Blaje Dimitrov, nel cast di un altro aspirante al Golden Rose, The Woman of My Life), Mak rappresenta il punto di svolta della storia e un mezzo per calibrare la speranza: il suo presente non è infestato da errori commessi in passato; pertanto, c'è speranza per un futuro migliore e significativo.

La famosa attrice bulgara Jana Karaivanova (peraltro ospite di un festival del cinema bulgaro a New York) e Andrey Andreev interpretano una coppia di mezza età che resta bloccata nel bel mezzo della foresta quando la loro auto si ingolfa nel fango. Lei parla di fede, preghiere e superstizione, derisa dal marito più pragmatico, ma le sue parole suggeriscono che qualcosa di magico è andato perduto nella sua vita. Gli altri personaggi dicono o fanno cose assurde che mostrano un'evidente mancanza di scopo, rivelando lentamente e ostinatamente la spina dorsale della sceneggiatura di Cherkelov.

Family Relics è stato prodotto da Gala Film. Il progetto ha ricevuto il sostegno del Bulgarian National Film Center, del MEDIA programme e della Bulgarian National Television.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring