Glory - Non c'e tempo per i onesti (2016)
One Step Behind the Seraphim (2017)
The Nothing Factory (2017)
Mademoiselle Paradis (2017)
A Ciambra (2017)
On Body and Soul (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Slovacchia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Bratislava International Film Festival cambia look

di 

- Un diverso approccio all'organizzazione e l'introduzione di nuove sezioni sono tra i più grandi cambiamenti della 17ma edizione del festival

Il Bratislava International Film Festival cambia look
Flotel Europa di Vladimir Tomić

Il Bratislava International Film Festival, che si tiene ogni anno nella capitale slovacca, ha subíto alcune modifiche in molte delle sue ultime edizioni. La 17ma, iniziata ieri (12 novembre), ha svelato il suo lifting attraverso il suo nuovo sito web. A differenza delle edizioni precedenti, l'evento non si tiene più in un multisala all'interno di un centro commerciale, ma le proiezioni hanno ora luogo in tre cinema della città e in una libreria/caffetteria, sede inoltre degli eventi speciali. Un'altra innovazione è il processo d'iscrizione online per prenotare i biglietti per titolari di pass e accrediti. Pavel Smejkal, programmatore della sezione documentari e consulente della sezione Made in Slovakia nelle precedenti edizioni, è stato nominato direttore del programma, con Tomáš Hudák che sostituirà Radovan Holub nel team di programmazione.

Ci saranno anche cambiamenti nella programmazione in questa 17ma edizione. Mentre le sezioni della competizione per opere prime e secondi film, nonché per documentari e cortometraggi, sono state mantenute, insieme con le sezioni Made in Slovakia e LUX Prize, le sezioni Panorama, Cutting Edge e Stories sono state rimosse per far posto a nuove sezioni. Europa, un panorama europeo dedicato al "selezionare con cura le bacche più dolci del più recente raccolto del cinema europeo", presenta il documentario serbo Flotel Europa [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Vladimir Tomić, One Floor Below [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
di Radu Muntean, il vincitore del Premio Cineuropa Superworld [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Karl Markovics
scheda film
]
di Karl Markovics e Sole Alto [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Dalibor Matanic
scheda film
]
di Dalibor Matanić, vincitore del Premio della Giuria Un Certain Regard. La sezione Cinema Now sembra succedere spiritualmente a The Cutting Edge, e ha l'obiettivo di presentare "i film più notevoli e progressisti degli ultimi 12 mesi", tra i quali la produzione franco-cinese Underground Fragrance [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pengfei
scheda film
]
, diretta da Pengfei, e la co-produzione franco-egiziana I Am the People di Anna Roussillon.

Due nuovissime sezioni saranno svelate quest'anno. Lexicon mira a portare una dimensione educativa all'esperienza del festival per introdurre il pubblico alle possibilità della narrazione filmica. "Esaminerà il linguaggio cinematografico in continua evoluzione ed illustrerà comprensibilmente nozioni di filmologia con riferimento ai titoli selezionati", afferma il programmatore della sezione Tomáš Hudák, aggiungendo che il primo aspetto da esaminare è il formato dell'immagine, che sarà illustrato attraverso Lucifer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gust Van den Berghe e Horse Money [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Pedro Costa, tra gli altri. L'altra sezione nuova si chiama Nostalgia, che in quest'edizione presenterà un omaggio al VHS. La sezione dedicata al cinema nazionale introdurrà produzioni recenti provenienti dalla penisola ellenica ed è stata organizzata in collaborazione con il Greek Film Institute.

Uno dei principali cambiamenti è il nuovo approccio organizzativo, che si tradurrà in "molte sezioni meticolosamente realizzate dai loro curatori, che ci permettono di tenere il passo con le tendenze più in voga, rispondere alle questioni che interessano il mondo intorno a noi o introdurre soggetti concreti nel discorso pubblico", come osservato dal direttore del programma del festival. Smejkal si è inoltre occupato della sezione Topic, incentrata sul tema della famiglia. Family Film [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Olmo Omerzu
scheda film
]
di Olmo Omerzu, Everything Will Be Okay di Patrick Vollrath e il primo lungometraggio del documentarista scozzese Lou McLoughlan, 16 Years till Summer, tutte presenti in questa sezione, completano la line-up del festival.

Il Bratislava International Film Festival ha luogo dal 12 al 17 novembre, e la line-up completa è disponibile sul sito del festival.

(Tradotto dall'inglese)

Jihlava
San Sebastián Full
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss