Home (2016)
El bar (2017)
Sage Femme (2017)
The Fixer (2016)
The Giant (2016)
Fiore (2016)
Brimstone (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2016 Polonia

email print share on facebook share on twitter share on google+

United States of Love in lizza per l’Orso d’Oro

di 

- Il nuovo film di Tomasz Wasilewski, apprezzato per Floating Skyscrapers, farà la sua anteprima mondiale nella più bella vetrina berlinese

United States of Love in lizza per l’Orso d’Oro
Julia Kijowska in United States of Love

United States of Love [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tomasz Wasilewski
scheda film
]
, il terzo lungometraggio del regista polacco Tomasz Wasilewski (35 anni), apprezzato per la sua precedente opera Floating Skyscrapers [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tomasz Wasilewski
festival scope
scheda film
]
(film vincitore nel 2013 della sezione East of the West a Karlovy Vary e presentato in molte manifestazioni internazionali), sarà presentato in anteprima mondiale in competizione al 66° Festival di Berlino (dall’11 al 21 febbraio 2016).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Si tratta di una storia sulle donne, con le donne e raccontato da donne. Ho scelto questo angolo perché il punto di vista delle donne m’interessa particolarmente da molto tempo”, ha confidato Tomasz Wasilewski a Cineuropa. “La trama di United States of Love si basa su un fondamento sociale e politico molto importante che accentua un momento preciso della storia. Ma è anche un riflesso degli stati emotivi delle donne che, secondo me, sono stati più sensibili degli uomini nella svolta politica della caduta del comunismo”.

Il film, la cui sceneggiatura è stata scritta del regista, inzia nel 1990, poco dopo il rovesciamento del regime comunista. La Polonia diventa libera, ma l’ambiente dell’epoca totalitaria è sempre presente. Sentimenti d’euforia e incertezza sul futuro di mescolano. Quattro donne di diversa età (Magdalena Cielecka, Julia KijowskaDorota KolakMarta Nieradkiewicz) decidono di cambiare le loro vite, di cercare l’indipendenza, di lottare per la felicità, di trovare le risposte ai loro sogni e desideri.

Associando Polonia e Svezia, United States of Love è stato prodotto da Piotr Kobus e Agnieszka Drewno per Mañana. Coprodotto da TVP SA, Film i Väst e Common Ground Pictures, il lungometraggio ha beneficiato del sostegno del Polish Film Institute. La direzione della fotografia è stata assicurata dal talentuoso Oleg Mutu (4 mesi, 3 settimane e 2 giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Cristian Mungiu
intervista: Oleg Mutu
scheda film
]
). Le vendite internazionali sono guidate da New Europe Film Sales.

Due coproduzioni polacche saranno anch’esse presentate a Berlino: I, Olga Hepnarova [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Tomáš Weinreb, Petr Kazda
scheda film
]
del duo ceco Tomas Weinreb - Petr Kazda (nel cast l’attrice polacca Michalina Olszanska) farà la sua anteprima mondiale nella sezione Panorama e il documentario tedesco-polacco Zud di Marta Mironowicz sarà nel programma di Generation Kplus.

(Tradotto dal francese)

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring