Ma Loute (2016)
Compte tes blessures (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Riparare i viventi (2016)
Rester vertical (2016)
Toni Erdmann (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROTTERDAM 2016

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il programma del festival di Rotterdam al completo

di 

- Simon Pummell, Robin Pront, Alexander Sokurov, Antoine Cuypers e Boudewijn Koole tra i registi europei che presenteranno il loro nuovo lungometraggio a Rotterdam

Il programma del festival di Rotterdam al completo
Full Contact di David Verbeek

Dopo l’annuncio degli otto titoli in lizza per gli Hivos Tiger Awards (leggi l’articolo), il programma della 45ma edizione del Festival internazionale del film di Rotterdam (27 gennaio - 7 febbraio) è ora al completo. 30 anteprime europee, 73 anteprime internazionali e 106 anteprime mondiali si terranno in questa edizione che partirà coi migliori auspici del suo nuovo direttore artistico, Bero Beyer (leggi l’intervista).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Diviso in quattro grandi categorie (Bright Future, Voices, Deep Focus e Perspectives), il programma riflette la miscela perfetta che caratterizza il festival di Rotterdam, che mette insieme nuovi talenti (il festival è ora aperto alle opere prime, seconde e terze) e nomi affermati (i cui film sono stati già presentati nel corso di eventi recenti).

Diversi lungometraggi selezionati hanno sangue olandese, a partire dal film presentato in apertura, Beyond Sleep [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Boudewijn Koole, ma anche Bodkin Ras [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Kaweh Modiri, Full Contact [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di David Verbeek e History's Future [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Fiona Tan
scheda film
]
di Fiona Tan.

Nella lunga lista dei lungometraggi, il talento europeo si distingue con il film di fantascienza Brand New-U [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Simon Pummell (Regno Unito, Paesi Bassi, Irlanda), il poliziesco The Ardennes [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Robin Pront
scheda film
]
di Robin Pront (Belgio, Paesi Bassi),  Francofonia - Il Louvre sotto occupazione [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Alexander Sokurov, l'adattamento del romanzo di Jane Austen Love & Friendship [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Whit Stillman, il dramma familiare/thriller psicologico Préjudice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Antoine Cuypers
scheda film
]
di Antoine Cuypers e Mammal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rebecca Daly con, nel ruolo della madre in lutto, Rachel Griffiths, l’attrice di Six Feet Under.

I produttori europei appongono la loro firma anche in numerose coproduzioni minoritarie come The Last Land [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del regista uruguayano Pablo Lamar o The Idol [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, l’ultimo film di Hany Abu-Assad che racconta la storia vera del cantante palestinese Mohammad Assaf.

Per chi non potrà essere presente a Rotterdam, il festival ha previsto la proiezione di cinque film in 40 cinema del mondo nell’ambito del programma IFFR Live (leggi l’articolo).

Per quanto riguarda la sezione industry, 25 progetti saranno presentati al CineMart, il mercato della coproduzione del festival, che quest’anno include anche un programma di incontri di cinque giorni intitolato Rotterdam Lab, destinato ai giovani produttori promettenti.    

(Tradotto dall'inglese)

EAVE Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

filmitalia_site